Alessandra Miletto è il nuovo direttore della Film Commission

Nel 2012 la Film Commission ha ricevuto in tutto 70 progetti, sostenendo a vario titolo - economicamente o logisticamente - 25 produzioni. "Il punto più alto - ha sottolineato Luciano Barisone - è stato il film "Il Peggior Natale della mia vita".
Alessandra Miletto - Nuovo direttore Film Commission VdA
Cultura

E’ Alessandra Miletto il nuovo direttore della Film Commission valdostana. La Miletto riceve il testimone da Carlo Chatrian che nei mesi scorsi era stato nominato direttore del Festival di Locarno. La fondazione ha presentato oggi il bilancio del suo primo, intero, anno di attività. "La Film Commission è nata con un obiettivo specifico – ha ricordato il Presidente della Regione, Augusto Rollandin – per cercare di valorizzare l’immagine della Valle d’Aosta".

Nel 2012 la Film Commission ha ricevuto in tutto 70 progetti, sostenendo a vario titolo – economicamente o logisticamente – 25 produzioni. "Il punto più alto – ha sottolineato Luciano Barisone – è stato il film "Il Peggior Natale della mia vita" che ad oggi ha incassato 7 milioni e mezzo di euro". Per l’insieme dei progetti sostenuti, a fronte di una ricaduta sul territorio valdostano di 955 mia euro, sono stati impegnati 230 mila euro.

Oltre al film di Alessandro Genovesi, girato a Gressoney, la Film Commission ha collaborato con la produzione de "Il Vedovo", il remake del celebre film di Dino Risi, che ha riportato in Valle, al Parco del Mont Avic, Luciana Littizzetto e Fabio De Luigi. Inoltre sono state diverse anche le produzioni indiane. "Siamo stati in India – ha spiegato Barisone – e abbiamo avuto dei buoni feedback, in generale loro non chiedono sostegno economico quanto più che altro aiuto nella scelta delle location e permessi, veloci, per girare."

La Film commisison, oltre a portare produzioni in Valle, ha l’obiettivo anche di fare crescere i registi valdostani. "Per questo – ha ricordato Carlo Chatrian – abbiamo sostenuto 10 produzioni in corso di realizzazione che dovranno andare fuori dal territorio valdostano. Inoltre abbiamo organizzato anche diversi corsi di formazione, grazie al contributo della Chambre, uno per trucco e parrucco, uno per fonici, uno per scenografi e uno più ampio che ha portato alla realizzazione di 7 cortometraggi che saranno fatti vedere nel corso del 2013".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte