Basta “pillole”: la rassegna Enfanthéâtre torna con un cartellone di dieci spettacoli

La Giunta comunale ha deciso di organizzare la rassegna di teatro per ragazzi Enfanthéâtre nella sua storica veste. Dieci appuntamenti nelle giornate del sabato pomeriggio, tra novembre 2021 e gennaio/febbraio 2022.
Immagine di archivio -  Enfanthéâtre
Cultura

Dopo esser stata ridotta per un’intera legislatura a “pillole”, per la contrazione di finanziamenti, la rassegna di teatro per ragazzi Enfanthéâtre è pronta a tornare nella sua storica veste. A deliberarne l’organizzazione è stata la Giunta comunale di Aosta, che ha deciso altresì di partecipare al bando “Not&Sipari 2021” di Fondazione Crt.

In totale saranno, quindi, dieci gli spettacoli che verranno proposti nelle giornate del sabato pomeriggio, tra novembre 2021 e gennaio/febbraio 2022, probabilmente al Teatro Giacosa di Aosta. Il calendario è stato stilato, come in passato con la Biblioteca del Quartiere Dora, tenendo conto delllanovità degli spettacoli proposti; della rotazione delle Compagnie teatrali e della rappresentazione dei vari generi di teatro per ragazzi (teatro d’attore, teatro di figura, teatro d’ombre, teatro di burattini, teatro di marionette, teatro di danza, teatro di animazione ecc.).

Fra le proposte individuate al momento figurano: Fiabe a colori della compagnia Teatro dell’Orsa, Tippi e Toppi di Nata Teatro, Il topolino che scoprì il mondo della compagnia Teatrombria, Piccolo uovo di Teatro 19, Zuppa di Sasso dell’Associazione Tartaruga, Le 12 notti della Befana della compagnia Habanera, Amici per la pelle del Teatro del Buratto, Les malheurs de Lulu, le vieux loup voyageur della compagnia valdostana Les trois plumes e Buiobù di Bibò Teatro.

“Siamo particolarmente soddisfatti di essere riusciti a rispettare l’impegno di assicurare il ritorno di una rassegna particolarmente amata dai cittadini che ha tenuto compagnia a migliaia di bambini nel corso degli anni avvicinandoli al mondo del teatro, garantendo occasioni di crescita, formazione e scoperta.  -commenta l’assessore all’Istruzione, Cultura e Politiche giovanili, Samuele Tedesco – La nostra volontà è di rendere Enfanthéâtre” nuovamente il punto di riferimento in ambito culturale per il giovane pubblico aostano, pur nel doveroso rispetto dei protocolli Covid che ci impongono di limitare l’acceso ai luoghi pubblici”.

La nuova stagione di Enfanthéâtre  verrà lanciata nel corso della  “Festa delle Famiglie”, in programma al Parco Puchoz sabato 28 agosto e vedrà, rispetto al passato, alcune novità.

Fra queste la refezione artistico/teatrale,  una performance da effettuarsi nel corso del pranzo del venerdì antecedente una data inserita in cartellone, a cura di una delle Compagnie teatrali selezionate, presso un refettorio delle scuole cittadine. Inoltre uno spettacolo, ancora da definire, sarà ad ingresso gratuito. Gli altri, come in passato, costeranno 5 euro per gli adulti, 3 euro per i minori fino ai 14 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte