Castelli e siti aperti fino alle 20 durante l’estate

Per i Castelli di Issogne e di Fénis è stata inoltre resa possibile, nei mesi di giugno e agosto, l’apertura anticipata alle ore 9 per i gruppi organizzati, anche nell’ottica di agevolare il lavoro delle guide turistiche.
Castello Baron Gamba
Cultura

Per la prima volta quest’estate i castelli e i monumenti valdostani saranno aperti fino alle 20. La novità arriva oggi dalla Giunta regionale che ha deciso di uniformare l’orario di accesso al pubblico di tutti i castelli e siti di proprietà dell’Amministrazione regionale.

"La decisione – sottolinea l’Assessore alla Cultura, Emily Rini –  è stata assunta a seguito di una approfondita analisi dei dati sui flussi turistici, per permettere una più ampia fruizione del patrimonio culturale valdostano ai turisti presenti in Valle e per valorizzare l’offerta regionale nell’eccezionale periodo dell’Expo 2015 di Milano. I nuovi orari permetteranno, contestualmente, di organizzare eventi collaterali e iniziative, già allo studio dell’Assessorato, per promuovere ulteriormente la conoscenza e la fruizione dei beni regionali".

Da aprile a maggio e nel mese settembre, i castelli Sarriod de la Tour, di Sarre, di Verrès, Savoia di Gressoney-Saint-Jean, di Issogne, di Fénis, il Gamba a Châtillon, il sito archeologico di San Lorenzo e Pont D’Ael saranno aperti dalle 9 alle 19 mentre da giugno a agosto dalle 10 alle 20. I gruppi organizzati potranno durante l’estate accedere ai castelli di Issogne e di Fénis già alle ore 9.

Il contratto di servizio, redatto per far fronte al semestre di maggior afflusso dei visitatori, decorre dal 1° aprile per una durata di sei mesi, con un impegno di 1milione 140mila euro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura