Dai vampiri ai romanzi rosa, scrittrice aostana scala le classifiche degli store online

Victory Storm alias Elisa Zurzolo, 33 anni di Aosta si è fatta notare dalla casa editrice Newton Compton che ha deciso di metterla sotto contratto.
Victory Storm alias Elisa Zurzolo
Cultura

Lanciata negli anni Novanta negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, da bestseller quali “Il diario di Bridget Jones” e “Sex and the city”, la Chick lit (letteratura per pollastrelle) è diventata un fenomeno letterario anche in Italia. Le protagoniste sono di solito donne dinamiche, ironiche e irriverenti, fra i venti e i quarant’anni, che lavorano in settori come l’editoria, la pubblicità, la finanza o la moda. Fra le tante rappresentanti italiane di questo genere c’è anche l’aostana Victory Storm alias Elisa Zurzolo, 33 anni di Aosta. I suoi romanzi hanno scalato le classifiche degli store online facendo notare Elisa dalla casa editrice Newton Compton che ha deciso di metterla sotto contratto.

“Il mondo dell’editoria è molto cambiato. Se prima inviavi il tuo manoscritto alle case editrici, io ad esempio penso di averne inviati così tanti in giro che potrei avere abbattuto una foresta” spiega Elisa Zurzolo “oggi sono le case editrici a fare scouting online monitorando quanto riesci a vendere”. Così è avvenuto per Elisa che il 29 gennaio scorso ha pubblicato con la Newton il suo ultimo romanzo "Ogni tuo desiderio è un ordine, bastardo".

Sette romanzi all’attivo con 20mila copie vendute, per Elisa la passione della scrittura è sbocciata qualche anno fa. “Ho lavorato come operatrice di sostegno e insegnante poi non ero soddisfatta della mia vita e ho deciso di cambiare. Ho lavorato così in alcuni negozi di arredamento ma con l’arrivo della crisi ho perso il lavoro e così due anni fa ho deciso di dare vita ad una mia casa editrice” ricorda Elisa. E’ nata così la Elister Edizioni, casa editrice valdostana digitale.

“Per alcuni anni ho fatto parte di un gruppo Facebook, rifugio per scrittori esordienti, leggevo i manoscritti, facevo editing e li recensivo” continua Elisa.

La scelta di puntare al digitale è stata inizialmente una necessità. “Avevo un piccolo budget di partenza che è andato via in corsi e consulenze per avviare l’attività. – continua Elisa – Il mondo del digitale non avendo costi iniziali di stampa e distribuzione è più semplice e poi la promozione passa oggi sui Social Network, sui blog letterari e i gruppi di lettura che ti aiutano e ti sostengono. L’unica nota negativa è che l’autore non sempre accetta di pubblicare solo in digitale e se lo fa, a volte sceglie il self publishing.”.

Una quindicina gli autori pubblicati ad oggi dalla Elister Edizioni. "Il digitale in Valle d’Aosta è ancora un mondo alieno. Sono riuscita a tenere in piedi la mia casa editrice grazie all’Italia e all’estero, collegandomi ad una cinquantina di store online".

Con la nascita della sua casa editrice, Elisa ha deciso di tornare a scrivere con uno pseudonimo: Victory Storm. “Ho pubblicato un primo romanzo, una storia di vampiri a cui, dopo le pressioni dei lettori, ho dato due seguiti, facendola diventare una trilogia”. Dai vampiri ai romanzi rosa. “Mi piacciono e poi c’è molta richiesta da parte del mercato, avrei ancora più successo se scrivessi romanzi erotici ma non è nelle mie corde”.

Fra i prossimi progetti dell’aostana c’è un romanzo adolescenziale "ma vorrei anche riprendere "La trilogia di sangue" che interessa alla Newton e che è piaciuta ai lettori". 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte