Federico Longhi e la canzone francese al castello di Issogne

La quarta rassegna Châteaux en Musique si è aperta con una serata di musica e teatro nella cornice dell’antica dimora degli Challant. I prossimi appuntamenti si svolgeranno nei più importanti castelli della regione nei mesi di luglio e agosto.
Cultura

Nell’immaginario collettivo un castello è il luogo fatato per eccellenza. E’ ancora più vero se il castello in questione ospita una serata musicale e teatrale. Nell’antica dimora degli Challant, a Issogne, ieri sera, si è svolto il primo degli appuntamenti della rassegna itinerante Châteaux en Musique, alla sua quarta edizione.

Protagonisti della serata, il baritono Federico Longhi e il pianista svizzero Franck Villard, che hanno eseguito un repertorio interamente dedicato alla chanson francese dell’800 e del ‘900, epoca d’oro del genere. Il pubblico è stato accolto in modo singolare dagli attori della compagnia Teatro Instabile di Aosta, che hanno eseguito danze e recitato testi dedicati alla famiglia Challant.

Federico Longhi, accompagnato dal pianista Villard, ha successivamente interpretato alcuni capisaldi della tradizione francese, vari brani di Charles Gounod, Reynaldo Hahn, Henry Duparc, Francis Poulenc et Jacques Ibert, capaci di unire melodia e testi eccezionali, scritti in alcuni casi da poeti del calibro di Lamartine o Baudelaire. La suggestiva illuminazione del castello e della celebre fontana del melograno in ferro battuto hanno fatto da cornice all’evento, che sarà ripetuto questa sera, sempre a Issogne.

I prossimi appuntamenti della rassegna Châteaux en Musique sono previsti per il 21 luglio, al castello di Verrès, con un trio d’archi, il 28 luglio, al castello di Introd, con un concerto d’arpa, il 4 agosto, al castello di Aymavilles, con l’orchestre du Pays de Savoie, l’11 e 12 agosto, al castello di Quart, con il quintetto di ottoni Pentabrass, il 18 agosto, al castello di Fénis, con l’Ensemble Arcadia, il 25 e 26 agosto, al castello Sarriod de la Tour di Saint Pierre, con il Trio barocco italiano. Ogni serata sarà introdotta da una compagnia teatrale, e sarà seguita da una visita guidata ai castelli. La prenotazione è d’obbligo (0165-904689).

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte