Festival Riverberi, ad Aosta Ben Jelloun e i cantanti Godano e Pedrini

"Festival Riverberi - Storie di Comunità" con appuntamenti culturali di vario genere tra musica, poesia, filosofia e tanti ospiti d'eccezione. Appuntamento ad Aosta da venerdì 14 ottobre a domenica 16, per scoprire una pluralità di spazi, parole ed eventi per confrontarsi e costruire nuove idee di comunità.
Festival Riverberi Grafica
Cultura

Riverbero: un gioco di specchi, immagini che si riflettono l’una nell’altra ripetendosi e diffondendosi, ma anche ri-verbo una ripetizione di parole e di concetti. Sono le idee che stanno alla base del nostro nuovo Festival Riverberi – Storie di Comunità” racconta l’Assessore alla cultura del comune di Aosta, Samuele Tedesco, durante la conferenza stampa di questa mattina, martedì 4 ottobre. Il festival comprende appuntamenti culturali di vario genere: tra musica, poesia, filosofia e tanti ospiti d’eccezione. Appuntamento ad Aosta da venerdì 14 ottobre a domenica 16, una pluralità di spazi, luoghi ed eventi per confrontarsi e costruire nuove idee di comunità.

“Il claim di Aosta capitale della cultura è di essere comunità plurale. Per noi è importante riflettere su questo tema affrontando la realtà della comunità e mettendosi in discussione attraverso lo scambio. Questo festival è un momento pensato per questo confronto, ma anche per dare delle suggestioni utili al fine di realizzare un’idea di città che possa garantire diritti per tutti. All’evento sono stati invitati anche tutti i neo diciottenni aostani per comprenderli e renderli parte della comunità” racconta il sindaco di Aosta Gianni Nuti. L’evento è una nuova proposta per il comune, ma c’è la volontà di renderlo un appuntamento annuale, un lascito dell’attuale amministrazione. 

Riverberi è stato organizzato con il supporto di Fondazione Crt, Telcha, Fondation Chanoux, Enjoy Events, con la collaborazione dell’Università della Valle d’Aosta , Front Doc, Ordine degli Psicologi della Valle d’Aosta, Illumina Aosta e La Melagrana. Per partecipare agli eventi è necessaria la prenotazione effettuabile direttamente sul sito dell’evento.

Il Programma 

VEN 14.10
H 10:30 – 12:00
Teatro Splendor

Incontro con gli studenti
Tahar Ben Jelloun dialoga con i ragazzi delle scuole valdostane

con Tahar Ben Jelloun
Poeta, romanziere, giornalista e autore de “Il razzismo spiegato a mia figlia”

modera Ranzie Mensah
Mediatrice culturale

VEN 14.10
H 18:00 – 20:00
Teatro Splendor

Il razzismo è in buona salute?
Dialogo a più voci sulla lotta alla discriminazione e sul dovere di educare i giovani ai valori del rispetto delle diversità

con Tahar Ben Jelloun
Poeta, romanziere, giornalista e autore de “Il razzismo spiegato a mia figlia”

con Samuele Tedesco
Assessore all’istruzione, alla cultura e alle politiche giovanili

presenta Ranzie Mensah
Mediatrice culturale

Seguirà la proiezione del cortometraggio Black Sheep
diretto da Ed Perkins (2018)

In collaborazione con FRONTDOC-International Documentary Festival

VEN 14.10
H 20:30 – 23:00
Teatro della Cittadella

Lieve e senza vento
Talk/concerto sui crossover culturali e sulla relazione tra cultura e benessere di una comunità

con Cristiano Godano
Cantautore e chitarrista, frontman del gruppo rock Marlene Kuntz

con Omar Pedrini
Cantautore e chitarrista, ex leader dei Timoria

con Mauro Ermanno Giovanardi
Cantautore e bassista, ex leader dei La Crus

modera Massimo Cotto
Giornalista, disc jockey e scrittore

Seguirà il concerto della band valdostana Laughing Moon

In collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Valle D’Aosta

SAB 15.10
H 11:00 – 13:00
Salone Ducale del Municipio di Aosta

Ernesto Nathan, dialogo intorno all’uomo che ha cambiato Roma
Dall’esperienza capitolina alla genesi del pensiero montessoriano. Storie di un Sindaco eclettico e plurale

con Fabio Martini
Giornalista, scrittore e inviato di politica del quotidiano “La Stampa”

con Doriana Allegri
Pedagogista e formatrice dell’Opera Nazionale Montessori

con Maurizio Piseri
Docente di Storia della pedagogia presso l’Università della Valle d’Aosta – Université de la Valle d’Aoste

modera Marco Gheller
Presidente della Fondation Chanoux e Assessore alla cultura del Comune di Saint-Christophe

Con il sostegno di Fondation Emile Chanoux

SAB 15.10
H 16:30 – 18:00
Aula Magna – Università della Valle d’Aosta/Université de la Vallée d’Aoste

L’uomo nell’età della tecnica
La tecnica da strumento a soggetto della storia

con Umberto Galimberti
Filosofo, psicoanalista, accademico e giornalista

con Maria Grazia Monaci
Professore ordinario di Psicologia Sociale e Rettrice dell’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste

modera Gianni Nuti
Accademico, musicologo, pedagogista e Sindaco di Aosta

In collaborazione con Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste

SAB 15.10
H 18:30 – 20:00
Aula Magna – Università della Valle d’Aosta/Université de la Vallée d’Aoste

Istruzioni e tecnologie per la riduzione delle disuguaglianze sociali
Ridurre le ineguaglianze e le disparità in materia di opportunità, reddito e potere

con Guido Saracco
Professore Ordinario di Fondamenti Chimici delle tecnologie e Rettore del Politecnico di Torino

con Maria Grazia Monaci
Professore ordinario di Psicologia Sociale e Rettrice dell’Università della Valle d’Aosta – Université de la Vallée d’Aoste

modera Gianni Nuti
Accademico, musicologo, pedagogista e Sindaco di Aosta

Con il sostegno di Telcha, Telcha Chauffage urbain

DOM 16.10
H 11:00 – 13:00
Salone Ducale del Municipio di Aosta

Diario di bordo dei sindaci. Le città nella pandemia
Dialogo a più voci su come è cambiata la comunicazione tra amministrazione e cittadini nell’era dei social

con Giovanna Casadio
Scrittrice e cronista parlamentare e politica del quotidiano “la Repubblica”

con Giorgio Gori
Giornalista, produttore televisivo e Sindaco di Bergamo

con Gianni Nuti
Accademico, musicologo, pedagogista e Sindaco di Aosta

modera Luca Dodaro
Podcaster e Designer della comunicazione

In collaborazione con Illumina Aosta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte