Foire d’Eté e Veillà d’Etsatèn: una festa tra savoir faire artigiano, musiche, spettacoli e sapori

La 42esima Foire d’Eté andrà avanti dalle ore 9 alle 23. Sono 529 gli espositori partecipanti che proporranno le loro opere animando il centro storico di Aosta. La “Veillà d'Etsatèn”propone musiche, sapori e antichi mestieri
Cultura

La Foire, “sorella estiva” della millenaria Fiera di Sant’Orso è protagonista assoluta della giornata di oggi sabato 7 agosto, dalle 9 alle 23. Sono 529 gli espositori partecipanti che proporranno le loro opere animando il centro storico di Aosta e offrendo così una panoramica completa sulla produzione artigianale valdostana. L’inaugurazione alla presenza delle autorità regionali è avvenuta questa mattina davanti alla struttura allestita in Piazza Chanoux.

Tra i diversi momenti pensati per questo appuntamento con il “savoir faire” artigiano figurano tra gli altri  “Il legno e i Bûcherons”. In Piazza della Repubblica a partire dalle 15 dove oltre ad attività di informazione alle ore 16.30 il pubblico, complice la bella giornata, potrà assistere alle prove di abilità e precisione a carattere dimostrativo, all’uso della motosega e di alcune attrezzature forestali, con la partecipazione dei “Bûcherons” della Direzione foreste e infrastrutture. Il pubblico potrà anche cimentarsi in una prova pratica di riconoscimento delle principali essenze forestali presenti nel territorio valdostano attraverso campioni in legno e loro associazione alla pianta di provenienza. Sarà possibile percepire di persona lo stretto legame tra i “nostri” alberi ed il legno utilizzato dagli artigiani della Foire. Per i più piccoli il Museo dell’artigianato valdostano di tradizione organizza dei laboratori di falegnameria in Piazza Chanoux dalle 10 alle 17, ai quali ci si può iscrivere chiamando il Mav allo 0165/763912. I bambini verranno aiutati a costruire trottole, tate e astucci.

La Foire prosegue comunque fino alle 23 con la tradizionale Veillà, con musica, canti, degustazioni di prodotti del territorio e la rappresentazione dei mestieri di un tempo in diversi angoli della città. La “Veillà d’Etsatèn” proporrà dunque numerosi intrattenimenti per allietare i visitatori. Lungo il percorso della Foire in appositi spazi, saranno riproposti i caratteristici mestieri di un tempo, in modo da offrire a tutti l’occasione per capire meglio gli usi e i costumi della vita quotidiana. A far da colonna sonora di questo momento saranno i diversi gruppi folkloristici le cui note e danze risuoneranno tra le vie del centro. A patire dalle ore 21 inoltre, nelle piazze Caveri e Narbonne,  vi sarà la distribuzione gratuita di prodotti della tradizione enogastronomica locale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte