Forum musicali, la chiusura con Ranzie Mensah

Domani la seconda serata su Liszt, poi arriva il turno di Gustav Mahler, e infine toccherà alla cantante di origine ghanese, accompagnata da Davide Dugros.
Ranzie Mensah
Cultura

Se ieri la seconda edizione di Forum musicali si è aperta con le note di Liszt, proposte da Viviana Zanardo e Liliana Balestra, oggi è toccato al trio jazzistico pianoforte-contrabbasso-sax, composto rispettivamente da Beppe Barbera, Matteo Ravizza e Gianni Virone riscaldare la platea. Non si tratta di semplici concerti, ma di forum, concepiti come incontri a più voci. I musicisti, infatti, interagiscono con il pubblico, raccolgono spunti e domande. Barbera, Ravizza e Virone hanno affrontato il tema mai abbastanza discusso dell’improvvisazione e della composizione nel jazz. Ogni appuntamento infatti si apre a varie prospettive di analisi e ascolto.
Il terzo dei cinque incontri della rassegna è previsto per mercoledì 15, alle 17,30, in biblioteca. Il pianista Federico Ragionieri, assieme a Liliana Balestra, ha preparato una selezione di opere di Franz Lisz, che dopo la serata di apertura torna nuovamente protagonista. Il 16 giugno l’ospite d’onore sarà invece Gustav Mahler, proposto con la fondazione Orchestra sinfonica e il Coro sinfonico "Giuseppe Verdi", e con la collaborazione di docenti e ricercatori dell’Università di Milano.
La rassegna si conclude con una serata sui generi spiritual e gospel, con il recital di Ranzie Mensah e Davide Dugros, accompagnati al pianoforte da Alfredo Matera. Tra i pezzi forti raccontati e interpretati dinanzi al pubblico, "Wayfarin’ Stranger", "Wade in the Water", "Swing Low". Grazie alla musica sarà possibile ripercorrere l’origine del folk, del blues, del gospel, passando dai canti della tratta e della schiavitù alle musiche contemporanee di Gershwin.
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte