Cultura e spettacolo di Elisa Moro |

Ultima modifica: 28 Luglio 2020 9:56

Il Gran Paradiso Film Festival è pronto alla sfida della 23ª edizione

Aosta - Primo appuntamento del GPFF a Introd dopodomani, mercoledì 29 luglio, con eventi all’aria aperta e la proiezione dei primi due film.

Presentazione 23a edizione Gran Paradiso Film FestivalLa presentazione della 23a edizione del Gran Paradiso Film Festival

Sono 220 i film iscritti, provenienti da 44 paesi e 5 continenti diversi: questo è quello che riserva la nuova edizione del Gran Paradiso Film Festival. Arrivato ormai alla 23ª edizione, l’evento non smette mai di innovarsi, sia nei contenuti che nel format che quest’anno sarà sia “in presenza” che online.

L’inizio della rassegna era prevista per martedì 28 luglio ma è stato rinviato a causa del previsto maltempo. Gli eventi, tutti gratuiti prenderanno il via mercoledì 29 luglio ad Introd con il primo appuntamento del ciclo de “La trilogia dei castelli”, per poi concludersi sabato 22 agosto a Cogne con lo speciale intervento di Enrico Giovannini incentrato sulle questioni affrontate nel corso della rassegna, perché come afferma lui “non possiamo vivere sani in un pianeta malato”.

Nuovi sentieri nell’era post Covid19 – la sfida della sostenibilitàè il tema della nuova edizione, che propone riflessioni sui grandi interrogativi del nostro tempo, come per esempio l’emergenza sanitaria che ha imposto nuove narrazioni e nuovi strumenti, per continuare a raccontare la straordinarietà della natura del pianeta.

L’argomento trova espressione nell’immagine bandiera del festival, un mosaico che forma l’occhio di uno stambecco creato con le foto del concorso #storiedinatura lanciato durante il lockdown, metafora della natura che guarda noi e con cui noi dobbiamo guardare al futuro della nostra specie.

“Questo è un festival che riesce ad unire la promozione di un territorio ad un importante azione sociale e culturale verso l’ambiente che ci circonda e che abitiamo” dice Ugo Curtaz consigliere di Fondazione CRT durante la conferenza di presentazione dell’evento tenutasi venerdì 24 luglio 2020.

“Questa manifestazione è di assoluta eccellenza sia per i valori culturali che propone che per le ricadute in termini di immagine e valorizzazione del territorio valdostano” aggiunge poi Italo Cerise, Presidente del Parco Nazionale Gran Paradiso “Il festival di cinematografia naturalistica presenta situazioni di ambienti naturali di tutto il mondo, tutti uniti da un unico fine: la necessità di conservare e proteggere questi ambienti perché ne beneficiamo tutti”. Ed in questa edizione questo messaggio è ancora più significativo perché c’è l’assoluta necessità di salvaguardare gli ambienti naturali e aumentarne la resistenza a situazioni drammatiche come quella vissuta negli ultimi mesi.

“La pandemia ha cambiato il mondo e ha cambiato anche il modo con cui presentiamo questo festival” afferma il direttore artistico Luisa Vuillermoz. La rassegna arriva infatti in una veste nuova, ibrida, che mescola due dimensioni complementari capaci di potenziare questa edizione, nata in un difficile contesto post Covid. Sarà sì in presenza, ma outdoor – con in programma 26 giornate di festival, 56 proiezioni, 4 mostre, 18 eventi e un concerto – e online con 456 ore di streaming.

Per usufruire di tutti i contenuti online è necessario iscriversi alla piattaforma per web del festival www.gpff.it. I lungometraggi del Concorso Internazionale saranno visibili online dal 3 al 21 agosto mentre i cortometraggi di CortoNatura saranno visibili online dal 19 al 21 agosto. Inoltre, i primi 100 iscritti riceveranno uno zaino Lowe Alpine, mentre i primi 300 riceveranno un codice di accesso bonus per poter guardare il film evento di Mark Deeble e Victoria Stone “The Elephant Queen”, prodotto da Apple TV.

Il programma

Attenzione: per tutte e le attività è obbligatoria la prenotazione, anche in loco fino ad esaurimento posti

29 luglio ad INTROD

ORE 17.00 – partenza dalla strada sterrata in Loc. Sauressamont

A cavallo e in bici alla scoperta del territorio

ORE 21.00 – Castello d’Introd in Loc. Plan d’Introd

Storytelling SONO: Introd tra storia e spiritualità

Proiezione dei film:

Marche avec les Loups di Jean-Michel Bertrand (Francia | 2018 | 88’)

Lost King of Bioko di Oliver Goetzl (Germania | 2019 | 56’)

 

30 luglio a VILLENEUVE

ORE 17.00 – Rafting Aventure in Loc. Chavonne

Rafting sulla Dora Baltea e Parco Avventura

ORE 21.00 – Parc Chavonne in Loc. Chavonne

Proiezione dei film:

Whale Wisdom di Rick Rosenthal (Austria | 2018 | 50’)

Fjellrev, la quête scandinave di Baptiste Deturche (Francia | 2020 | 45’)

 

2 agosto ad AYMAVILLES

ORE 17.00 – Campo sportivo

Kyudo: tiro con l’arco e meditazione

ORE 20.30 – Parco del Castello

Favó al Festival: Degustazione della Favó a cura della Pro Loco di Aymavilles

ORE 21.00 – Parco del Castello

Storytelling SONO: Aymavilles tra cultura e paesaggio

Proiezione dei film:

Wild Way of the Vikings di Nigel Pope e Jackie Savery (Scozie e Regno Unito | 2019 | 52’)

Quand les animaux emménagent en ville: La grande forêt de l’Est di Sébastien Lafont e Guy Beauché (Francia | 2018 | 48’)

 

6 agosto a VALSAVARENCHE

ORE 17.00 – Centro Visitatori del Parco di Valsavarenche in Loc. Dégioz a Valsavarenche.

Inaugurazione postazione PACTA “Gran Paradiso VR – The Experience of Nature”

 

18 agosto a RHÊMES-SAINT-GEORGES

ORE 16.00 – Maison Pellissier a Hameau La Palud

GPFF in mostra:

– I sassi animati di Arianna Bernini

– Il camoscio dei ghiacci

– Gran Paradiso VR – The experience of Nature

ORE 17.00 – Maison Pellissier a Hameau La Palud

Proiezione dei 6 cortometraggi in concorso in CortoNatura

ORE 21.00 – Maison Pellissier a Hameau La Palud

Proiezione speciale del film-evento The Elephant Queen Mark Deeble e Victoria Stone, prodotto da Apple (Austria | 2017 | 50’)

 

21 agosto a COGNE

ORE 17.00 – Villaggio Minatori

– GPFF IN MOSTRA: Mostra “Il Pianto della Terra” – Vernissage con l’autrice Barbara Tutino.

– Storytelling SONO: Cogne e la Miniera

– Proiezione dei 6 cortometraggi in concorso in CortoNatura

 

22 agosto a COGNE

ORE 17.00 – Villaggio Minatori

Omaggio al Maestro Ennio Morricone con un ensemble d’archi e flauto (in collaborazione con la SFOM di Aosta)

A seguire

Dialogo con Enrico Giovannini

ORE 21.00 – Villaggio Minatori

– Presentazione del progetto “Gran Paradiso

– Premiazione del concorso #storiedinatura.

A seguire

Proclamazione del film vincitore del Trofeo Stambecco d’Oro.

A seguire

Proiezione del film vincitore della 23ma edizione del Gran Paradiso Film Festival.

 

E come ha detto Luisa Vuillermoz: “È un festival che non finisce mai”. Infatti, il 26 settembre ad Aosta ci sarà il Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato da ASviS. In questa occasione ci sarà la serata evento del Gran Paradiso Film Festival con la proiezione del film vincitore del Trofeo Stambecco d’Oro e del CortoNatura della 23ª edizione.

Sarà possibile vederlo anche in streaming sui siti www.gpff.it e www.asvis.it

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>