Incassi da record per Radhe Shyam, il film indiano girato anche in Valle d’Aosta

La megaproduzione indiana è stata girata anche in Valle d'Aosta e precisamente a La Thuile, Breuil-Cervinia e Cogne. Il film è uscito nei giorni scorsi in 5.000 sale in India e in altre 500 sale tra USA, Canada, UK, Cina, Giappone, Indonesia e Australia.
Prahbas
Cultura

C’è anche la Valle d’Aosta, con La Thuile, Breuil-Cervinia e Cogne, nella megaproduzione indiana Radhe Shyam, interamente ambientata in Italia, uscita nei giorni scorsi in 5.000 sale in India e in altre 500 sale tra USA, Canada, UK, Cina, Giappone, Indonesia e Australia.

Una pellicola già campione di incassi: in soli tre giorni oltre 8mila spettatori, con 18 milioni di euro di ticket staccati, il più alto record mondiale di un film indiano nel 2022.

Il film è interpretato dalle due più famose star indiane, Prabhas (il suo ultimo film Bahubaali 2 è stato il film con il più alto incasso al botteghino della storia del cinema indiano) e Pooja Hegde, una delle attrici più seguite nel mercato indiano e internazionale. Entrambi gli attori hanno un seguito di svariati milioni di follower sui propri social.

Radhe Shyam è una storia d’amore ambientata negli anni ’70, ed è il primo grande film indiano interamente ambientato in Italia, prodotto da UV Creations e T-Series Film con la produzione esecutiva di Ivano Fucci per ODU Movies.

La Valle ha ospitato le riprese alla fine di ottobre 2020; dopo innumerevoli sopralluoghi la produzione che ha avuto il sostegno logistico di Film Commission Vallée d’Aoste, sia in fase di preparazione che di riprese, ha scelto di girare a La Thuile nella splendida località di Petosan, a Breuil Cervinia, sia a Plan Maison, (raggiunta con elicotteri) che al Lago Blu, e sul prato di Sant’Orso a Cogne.

“Il cinema indiano ama la nostra regione” ricorda la direttrice di Film Commission Vallée d’Aoste Alessandra Miletto, “questa è stata la decima produzione ospitata in Valle grazie al lavoro di collaborazione tra la Film Commission Vallée d’Aoste e il produttore esecutivo Ivano Fucci di ODU Movies, con il quale abbiamo un rapporto ormai più che decennale; dal 2011 ad oggi questo è infatti il decimo film indiano che si gira in valle. Questa è stata sicuramente la produzione più importante che abbiamo avuto finora, sia per la fama delle star coinvolte che per la dimensione produttiva. Attori, regista e produttori sono rimasti ammaliati dalla bellezza delle nostre location che sono diventate protagoniste dei momenti clou del film, le scene di ballo e canto tipiche del cinema indiano che sono anche contenute nei videoclip delle canzoni che la produzione ha lanciato nel corso dei mesi passati per promuovere l’uscita del film”.

I 3 videoclip diffusi fino ad oggi hanno raggiunto un totale di circa 150 milioni di visualizzazioni.

“Come ben sappiamo, il cinema ha un enorme ruolo nel creare un immaginario che ha ripercussioni anche a livello turistico, e questo film che raggiungerà un pubblico di oltre 200 milioni di spettatori sarà uno straordinario biglietto da visita per fare scoprire il nostro territorio a livello internazionale.  – prosegue Miletto – Entrambi i protagonisti sono inoltre seguiti da milioni di follower sui social, ciò che aumenterà ulteriormente la visibilità delle nostre location”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura