La Saison porta ad Aosta Elisa, Bersani, Buffa, Paoli e Paolini

Sono alcuni dei "big" della prossima Saison Culturelle, presentata nel pomeriggio di oggi dal coordinatore Elmo Domaine e dall'Assessore regionale alla Cultura, Paolo Sammaritani.
Elisa
Cultura

Elisa, Samuele Bersani, Gino Paoli, Marco Paolini, le compagnie di danza Parsons e Sonics e ancora Violante Placido, Alessio Boni e Federico Buffa. Sono alcuni dei “big” della prossima Saison Culturelle, presentata nel pomeriggio di oggi dal coordinatore Elmo Domaine e dall’Assessore regionale alla Cultura, Paolo Sammaritani.

“Fare cultura significa cercare vie nuove che arricchiscano la mente e il cuore dei cittadini, coinvolgendo i giovani, affinché questi sentano la Saison come espressione della propria identità”, ha dichiarato l’assessore  Paolo Sammaritani. “L’auspicio, in questo ultimo scorcio dell’anno europeo del patrimonio, è che vi siano non solo i fedelissimi abbonati, ma che arrivino i ragazzi, spinti da quello spirito di curiosità che deve avvicinare ognuno di noi alla cultura”.

Teatro

La sezione Teatro si aprirà, come già annunciato, il 10 e 11 novembre con Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia e la commedia “Non mi hai più detto ti amo”. Il 4 e 5 dicembre torna sul palco dello Splendor Marco Paolini con “Le avventure del Numero Primo”, una storia che racconta di un futuro probabile fatto di cose, di bestie e di umani rimescolati come un mazzo di carte da gioco.

Marco Paolini

Il 28 gennaio Alessio Boni porta ad Aosta il suo “Don Chisciotte“ mentre il 5 febbraio sarà la volta di “Kiss me, Kate!” di Corrado Abati.
Il 19 e 20 febbraio un altro classico della letteratura “Sogno di una notte di mezza estate” conoscerà una nuova vita grazie a Violante Placido, Stefano Fresi e Paolo Ruffini.
Liliana Cavani torna ad affrontare un testo cardine di Pirandello “Il piacere dell’onesta”. A metterlo in scena saranno il 12 e 13 marzo Vanessa Gravina e Geppy Gleijeses. Il 12 aprile appuntamento imperdibile per gli amanti del calcio. Sul palco dello Splendor salirà infatti Federico Buffa con il suo nuovo spettacolo “Il rigore che non c’era”.

Musica

Il sipario della sezione musica verrà invece alzato da Edoardo Bennato il 25 novembre. L’11 dicembre toccherà ad Alice cantare alcuni dei “mostri” della musica italiana come Battiato, De Gregori, Dalla, Gaber, Guccini e De André. Al poeta genovese è dedicata anche la serata “Amore che vieni, amore che vai” del 9 gennaio che porterà sul palco dello Splendor Cristina Donà, Rita Marcotulli, Enzo Pietropaoli, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Saverio Lanza e Cristiano Calcagnile. L’11 gennaio arriva una giovane promessa del mondo del violino, il cinese Ziyu He.
Per il Club Tenco il 1° febbraio tocca a Fabio Cinti con l’arrangiamento dell’album di Franco Battiato “La voce del padrone”. Per San Valentino la Saison propone un nuovo “tuffo nel passato” con Gino Paoli e Danilo Rea in un concerto omaggio a Charles Aznavour.
Il 23 febbraio si potrà ascoltare il nuovo album, uscito nel maggio scorso, di Fatoumata Diawara Fenfo (Wagram/Montuno), tradotto come “qualcosa da dire”, prodotto dalla stessa Diawara e da Matthieu Chedid (in arte M, ospite anni fa della Saison) e registrato fra Mali, Burkina Faso, Barcellona e Parigi.
Dall’Africa a Cuba con Omar Sosa e Yilian Cañizares (3 aprile) fino al Brasile con Roberto e Eduardo Taufic (30 aprile).
Resta al momento ancora da definire la data del concerto di Samuele Bersani che proprio nella prossima primavera uscirà con un nuovo album.

Il 9 maggio l’appuntamento è al Palais di Saint-Vincent con Elisa e il suo nuovo album, atteso a giorni, “Diari aperti” di cui è già disponibile il singolo “Se piovesse il tuo nome”: lo spettacolo sarà annunciato ufficialmente con il resto delle date del tour ma la sua presenza è confermata anche da una delibera di Giunta che assegna il cachet all’artista.

Samuele Bersani
Samuele Bersani

Danza

Per la danza il primo appuntamento è il 16 dicembre con Lo Schiaccianoci interpretato da alcuni solisti dal Teatro Bolshoi di Mosca e allievi delle scuole Val de Ballet di Arnad, Young Ballet of Moscow, Ballet-Class di San Pietroburgo e Centro Danza Royal di Torino. L’11 febbraio farà tappa in Valle d’Aosta la nuova tournée dei Parsons Dance. Il musical torna il 1° marzo con un successo senza tempo “Dirty Dancing” per la regia di Federico Bellone.
Il 26 marzo con Complicidades Claudio Hoffmann e Pilar Alvarez propongono un viaggio musicale, coreografico e visivo in cui le ispirazioni del tango e del flamenco si compenetrano tra di loro.
Altro grande ritorno in Valle d’Aosta il 2 e 3 maggio per gli acrobati Sonics con il loro ultimo spettacolo ispirato alla corrente artistica SteamPunk.

Gli abbonamenti alla Saison sono anche quest’anno invariati e potranno esser acquistati presso il Museo archeologico di Aosta, aperto nel mese di ottobre, dalle 13 alle 18.30, dal lunedì al sabato. Il rinnovo degli abbonamenti Pleine Saison e Cinema potrà essere effettuato a partire da martedì 23 ottobre 2018 presso il punto vendita.

La Saison Culturelle 2018/2019 è realizzata dall’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta con il patrocinio della Fondazione CRT Cassa di Risparmio di Torino.

Sonics Meraviglia

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura