“Restitution” de Notre-Dame-de-Pitié a Charvensod

Una conferenza presenta al pubblico gli interventi svolti negli ultimi anni per il risanamento della struttura e la nuova funzionalità dell'ambiente del Santuario. Costati complessivamente 560mila euro, gli interventi sono stati svolti in diversi lotti.
Un paragone prima e dopo gli interventi di restauro
Cultura
La cappella di Notre-Dame-de-Pitié di Pont-Suaz viene restituita al pubblico nella sua nuova veste dopo i lavori di restauro che sono stati eseguiti in questi ultimi anni sotto la direzione scientifica della Soprintendenza per i beni e le attività culturali. Per l’occasione l’Assessorato regionale dell’Istruzione e cultura e la Diocesi di Aosta, in collaborazione con il Comune di Charvensod e la parrocchia di Santa Colomba, organizzano per questa sera, lunedì 14 settembre, alle ore 20,30 una conferenza nella sala ricevimenti del ristorante Limonet a Pont-Suaz per spiegare i lavori effettuati.

Costati complessivamente 560mila euro, gli interventi sono stati svolti in diversi lotti. Diversi gli interventi strutturali e di interesse artistico che sono stati portati avanti in questi anni, dopo il reperimento dei capitali finanziari necessari. Tra questi, oltre al rifacimento della facciata, del tetto, del pavimento in pietra, si è proceduto al preconsolidamento di stucchi e dipinti e ad una serie di indagini stratigrafiche e verifiche dello stato di conservazione di intonaci, dipinti murali, arredi e opere d’arte, utili al successivo rifacimento e restauro. Gli interventi condotti hanno così consentito il progressivo risanamento della struttura e la nuova funzionalità dell'ambiente.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte