Ritornano la Festa della musica e Alan Stivell

Celebrata in Valle d’Aosta quale anticipazione della vicina manifestazione Celtica, la festa propone due eventi mercoledì 21 e giovedì 22 giugno; venerdì 30 giugno sarà invece la volta delle esibizioni itineranti della pipe band scozzese Celtic Knot e dal gruppo colombiano Aainjaa.
Festa della musica 2023
Cultura

La Festa della musica “si fa in tre” e per questa edizione 2023 propone al pubblico un triplice appuntamento estivo al fianco di artisti celtici del calibro di Alan Stivell e David Pasquet. Lungo il fil rouge dello slogan “Vivi la vita!”, sarà proprio quest’ultimo con le sue melodie versate all’elettronico ad aprire la rassegna alle 17,30 di mercoledì 21 giugno in Piazza Chanoux. Seguirà l’esibizioneCœur et âme – Kalon hag ene” del cantante celtico più celebre al mondo, in programma alle 20,30 di domenica 22 giugno, presso la chiesa di Sant’Orso di Aosta. L’appuntamento, gratuito, è su prenotazione, online, per un massimo di 200 spettatori.

“Dopo la delibera approvata già la settimana scorsa, ci prepariamo quest’anno alla seconda edizione di questa manifestazione di richiamo nazionale e internazionale, per l’organizzazione del quale non posso che ringraziare per il contributo offerto Antonella Berlier del gabinetto del sindaco – ha dichiarato l’assessore comunale Samuele Tedesco durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa -. Dal successo riscontrato l’anno passato oltre che dal favore accordato al concerto del 1º maggio, abbiamo compreso l’interesse della popolazione per i grandi ed eterogenei eventi musicali ospitati in città”.

La Festa della musica 2023 vuole configurarsi in Valle d’Aosta quale anticipazione di Celtica, giunta alla sua 27ª edizione ma anche quest’anno pronta ad apportare nella regione una ventata di antichità in musica.

Da sinistra Riccardo Taraglio e Samuele Tedesco
Da sinistra Riccardo Taraglio e Samuele Tedesco

“La quattro giorni si svolgerà tra giovedì 29 giugno e domenica 2 luglio dislocandosi tra il centro di Aosta e il consueto bosco del Peuterey nella Val Veny – ha anticipato Riccardo Taraglio, co-ideatore, direttore artistico e direttore generale della manifestazione -. Mentre l’accesso al primo sarà libero, per il secondo abbiamo previsto un sistema di prevendita online dei biglietti con chiusura domenica 25 giugno”.

Sino a oggi, termine ultimo per l’acquisto dei ticket a un prezzo scontato, abbiamo già 4.500 persone, l’equivalente delle vendite di abbonamenti e biglietti singoli.

“Celtica è una festa che unisce persone di tutte le età e di tutte le provenienze, arrivando a restituire loro una dimensione più armonica e naturale come pausa da una società che corre veloce – ha proseguito Taraglio -. Questo solstizio d’estate in un certo senso tripartito rappresenterà per noi una sorta di pre evento con iniziative di grande richiamo”.

Oltre le serate di mercoledì 21 e giovedì 22 giugno, la Festa della musica 2023 sarà completata, a decorrere dalle 17,30 di venerdì 30 giugno, dalle esibizioni itineranti nel capoluogo della pipe band scozzese di cornamuse e tamburi Celtic Knot e dal gruppo colombiano con sonorità celtiche Aainjaa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

The reCAPTCHA verification period has expired. Please reload the page.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte