Cultura e spettacolo di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 25 Ottobre 2019 15:48

T*Danse, sabato 26 arriva lo spettacolare one-man show “Control Freak” di Kulu Orr

Aosta - Giornata intensa, sabato, per il Festival Internazionale della Nuova danza in Cittadella. Tanti gli eventi, tra i quali spicca la performance dell'artista israeliano che, solo sul palco, combina musica dal vivo, abilità circensi, humour e tecnologia all’avanguardia controllando interamente la scena.

Control Freak di Kulu Orr"Control Freak" di Kulu Orr

Una giornata davvero ricca di eventi, sabato 26 ottobre, per la quarta edizione di T*Danse, il Festival Internazionale della Nuova Danza di Aosta diretta da Marco Chenevier e Francesca Fini, e organizzata dalla compagnia TiDA Théâtre Dans in Cittadella dei Giovani.

Si parte alle 11 in Biblioteca Regionale per l’ultimo appuntamento della sezione “Intorno agli spettacoli” dedicata all’ex direttore della biblioteca Ercole Balliana scomparso pochi anni fa. Qui verrà presentato il libro “L’imperatore di Atlantide di Viktor Ullmann e Petr Kien: l’arte nel ghetto nazista di Terezín” in cui l’autore Enrico Pastore racconterà la storia di un’opera artistica eccezionale per le circostanze in cui è stata creata, ovvero all’interno del Lager nazista Terezín, nel 1943-44. Il compositore Viktor Ullmann e il poeta e pittore Petr Kien reinterpretarono metaforicamente il mito di Atlantide, caro ai nazisti come simbolo del paradiso perduto della purezza ariana, inscenandone però il fallimento a causa della propria sete di dominio in un contesto a dir poco profetico.

Alle 14 si torna in Cittadella, in Sala Specchi, dove andrà in scena la masterclass con Cindy Van Acker, artista la cui carriera è segnata dalle collaborazioni con la coreografa Myriam Gourfink, lo scenografo Victor Roy, il musicista Mika Vainio e il regista Romeo Castellucci, mentre alle 16 invece, in Sala Expo, Darragh McLoughlin – già ospite di T*Danse nel 2017 – dimostrerà con la sua masterclass “Creare gli spazi” l’importanza di lasciare uno spazio che deve essere riempito dal pubblico.

Più tardi, alle 18.30, Elena Pisu e il Laboratorio Critico dialogheranno in Caffetteria con McLoughlin, Xuan Le e Nicoletta Cabassi sugli spettacoli visti il giorno prima mentre alle ore 20, al Teatro della Cittadella, sarà in scena la performance “Shadowpieces V” di Cindy Van Acker.

Due poi le prime nazionali in cartellone: alle 20.15Still (here)” della coreografa tedesca Sike Z. che con la sua compagnia crea danza e performance art in Germania e all’estero, nel quale il performer Angus Balbernie e la danzatrice Lisa Kirsch si incontrano e comunicano attraverso giocosi dialoghi danzati.

Alle 21.15, in Teatro, spazio invece a “Control Freak” di e con Kulu Orr, pluripremiato one-man show che combina musica dal vivo, abilità circensi, humour e tecnologia all’avanguardia, il tutto eseguito in scena da un artista solo che controlla l’intero palcoscenico utilizzando computer indossabili e accessori digitali con cavo e wireless.

Suonato con strumenti musicali unici, sviluppati in un processo lungo 18 anni, il cuore dello spettacolo sono gli intricati arrangiamenti musicali: da Bach e Beethoven a Nina Simone, Beatles e oltre.

Infine, la serata si concluderà con l’immancabile “Melting Pot” di Marco Torrice in Sala Expo a partire dalle 22.30, performance che sfumerà in un Dj set.

Tag:

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo