Una “macchina del tempo” per riscoprire le radici valdostane

“La macchina del tempo”: tre percorsi espositivi alla scoperta della civilizzazione valdostana: dal 21 ottobre nella saletta della Finaosta.
Cultura
Diffondere la conoscenza della “Civilisation valdôtaine” attraverso mostre e esposizioni. E’ questo il senso di due iniziative organizzate dall’Assessorato regionale alla Cultura: due percorsi differenti allestiti nella saletta espositiva della Finaosta, in via Festaz. Il primo è rivolto alle scuole: dal 10 al 27 novembre Jean-Pierre Ghignone accompagnerà gli insegnanti e gli studenti alla scoperta della mostra; il secondo percorso, aperto al pubblico, sarà visitabile dal 21 ottobre al 2 dicembre (dalle 17 alle 18,30). L’iniziativa fa parte de “La macchina del tempo – Valle d’Aosta”. “Vogliamo promuovere la conoscenza della storia e della civilizzazione valdostane. Queste cose devono essere studiate dai giovani e diventare un loro patrimonio”.
La mostra si struttura in tre percorsi tutti accompagnati da delle guide audio. Il primo percorso è un itinerario fatto di fotografie e panoramiche dei principali monumenti, ma anche paesaggi tradizionali e naturali della Valle. Il secondo itinerario si sviluppa in un sala con schermi video in cui verranno presentati dei documentari che tracceranno la geografia e la storia. L’ultimo è un percorso interattivo, con un Pc sarà possibile navigare sulla versione francese del cd del progetto “La macchina del tempo”.
La mostra sarà aperta dal martedì alla domenica, dalle 9,30 alle 12,30 e dall 14,30 alle 18,30.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cultura
Cultura

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte