Economia e lavoro di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 2 Gennaio 2021 11:24

Al via i saldi invernali nella completa incertezza. Il Covid taglia la spesa di un miliardo

Aosta - La stima è stata fatta dall’Ufficio studi Confcommercio. Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia, mette in guardia: "Un nuovo lockdown rappresenterebbe un danno irreparabile per il settore". I saldi in Valle partono oggi, 2 gennaio, e dureranno 60 giorni.

Prendono il via ufficialmente oggi, 2 gennaio, nella più completa incertezza, i saldi invernali. Incertezza dovuta ai giorni di “zona rossa” istituita dal Governo per contenere la pandemia da Covid-19, ma anche per un giro d’affari complessivo, per l’Italia, da un miliardo in meno.

La stima arriva dall’Ufficio studi Confcommercio: “Un calendario quello dei saldi invernali di quest’anno che si presenta come un vero rebus. Iniziano le svendite in alcune regioni, Basilicata, Valle d’Aosta e Molise, in un’Italia in totale zona rossa: quindi come dire ‘se ne riparla lunedì 4’, giorno arancione, in mezzo ad altri 2 rossi, il 5 e il 6 gennaio appunto. Diciamo che sarà dal 7 gennaio, data di partenza ad esempio della Lombardia e del Piemonte, che si potranno fare gli acquisti veri e propri in saldo. Anche quest’anno lo shopping dei saldi interessa oltre 15 milioni di famiglie e ogni persona spenderà circa 110 euro, muovendo però in totale 4 miliardi di euro contro i 5 miliardi dell’anno scorso”.

“Il Decreto di Natale ha creato nuove incertezze anche sulle date di avvio dei saldi con un rischio evidente di arricchire ulteriormente i soli colossi del web, se non verranno posticipati almeno alla riapertura dei punti vendita fisici – spiega in una nota Renato Borghi, Presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio. Ai negozi servono per incassare la liquidità necessaria per pagare tasse, dipendenti, fornitori, affitti, costi fissi e utenze, ma anche per far fronte agli investimenti necessari agli ordinativi delle nuove collezioni. Tuttavia, non rappresentano certo un momento di sviluppo perché erodono una marginalità divenuta sempre più di sopravvivenza. È importante, però che l’Italia non si fermi ancora perché un nuovo lockdown rappresenterebbe un danno irreparabile per il settore moda. L’invito è poi rivolto ai consumatori per un acquisto in sicurezza e sostenibile, a kilometro zero presso i negozi di prossimità”.

In Valle d’Aosta i saldi invernali prendono quindi il via oggi, 2 gennaio, e dureranno 60 giorni.

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo