Ammortizzatori sociali in deroga: sottoscritto l’accordo per il 2016

Il nuovo accordo prevede che la Cassa integrazione in deroga possa essere concessa anche nell’arco del 2016, per periodi continuativi non inferiori a 15 giorni e della durata massima di 3 mesi.
Economia

E’ stato sottoscritto il 19 gennaio scorso fra la Regione, l’Inps e le parti sociali l’Accordo Quadro per la gestione degli ammortizzatori in deroga nell’anno 2016.

Il nuovo accordo prevede che la Cassa integrazione in deroga possa essere concessa anche nell’arco del 2016, per periodi continuativi non inferiori a 15 giorni e della durata massima di 3 mesi. Per ottenere la cassa integrazione in deroga è richiesto un requisito di dodici mesi di anzianità lavorativa alla data di inizio del periodo di CIG richiesto; l’esclusione delle imprese in cessazione, totale o parziale di attività; l’ammissione delle sole imprese, artt. 2082 e 2083 del codice civile, nonché degli studi professionali, secondo quanto stabilito con Ordinanza del Consiglio di Stato dell’11 marzo 2015, in attesa della pronuncia del Tar del Lazio; il pieno utilizzo, prima del ricorso all’integrazione salariale, degli strumenti ordinari di flessibilità, inclusa la fruizione delle ferie residue; l’utilizzo prioritario, se effettivamente accessibili, degli strumenti previsti dalla legislazione ordinaria nei casi di sospensione dal lavoro o riduzione dell’orario di lavoro.

"In attesa dell’assegnazione alla Valle d’Aosta delle risorse statali per l’anno 2016 e delle decisioni ministeriali in merito all’utilizzo delle risorse non usufruite nell’anno 2015 – spiega una nota –  la Regione provvederà agli adempimenti istruttori sulle domande nel frattempo presentate". I provvedimenti di concessione seguiranno in seguito all’accertamento della effettiva disponibilità delle relative risorse finanziarie assegnate dallo Stato, entro 30 giorni dalla presentazione della domanda aziendale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte