Apre l’Atelier delle imprese artigiane in Piazza Chanoux. Sabato ritorna la Foire d’Eté

La struttura, con i suoi tre padiglioni comunicati, suddivisi fra le categorie mobili, oggettistica e sculture, è stata inaugurata dall’Assessore alle Attività produttive, Ennio Pastoret, alla presenza delle autorità. L'Atelier ospita in tutto 55 imprese
L'Atelier 2010
Economia

Sculture, giocattoli, oggetti per la casa, torniti o intagliati, mobili, stufe in pietra, oggetti in ferro battuto, pizzi al tombolo di Cogne, tessuti in lana di Valgrisenche e in canapa di Champorcher, calzature tradizionali della Valle del Lys e ancora accessori di abbigliamento in cuoio, costumi tradizionali e lavorazioni in ceramica, rame, vetro, oro e argento. Sono le produzioni artigiane che si potranno ammirare e comprare da oggi e fino a domenica 8 agosto nell’Atelier delle imprese artigiane professioniste, allestito in Piazza Chanoux.

La struttura, con i suoi tre padiglioni comunicati, suddivisi fra le categorie mobili, oggettistica e sculture, è stata inaugurata questa mattina dall’Assessore alle Attività produttive, Ennio Pastoret, alla presenza delle autorità. In tutto l’Atelier ospita quest’anno 55 imprese professioniste, erano 51 nel 2009.

Per i visitatori oltre ad acquistare, sarà possibile anche incontrare di persona i maestri artigiani, presenti nei loro spazi espositivi e osservare, ogni sera, le diverse tecniche di lavorazione e gli aspetti tradizionali in esse conservate. Gli appuntamenti con gli artigiani sono per sabato 7 e domenica 8 durante l’intera giornata, mercoledì 4, giovedì 5 e venerdì 6 dalle 17 alle 19 e dalle 20.30 alle 22.30. L’Atelier sarà aperto al pubblico dalle 10.30 alle ore 22.30, sabato 7 agosto, giorno della Foire, l’apertura sarà dalle ore 9 alle ore 22.30.

La Foire, “sorella estiva” della millenaria Fiera di Sant’Orso si svolgerà quest’anno nella sola giornata di sabato 7 agosto, dalle 9 alle 23. Saranno 529 gli espositori partecipanti che proporranno le loro opere animando il centro storico di Aosta e offrendo così una panoramica completa sulla produzione artigianale valdostana. Ritorna anche la “veillà d’Etsatèn” con intrattenimenti e iniziative fino alle ore 23. Per l’occasione saranno ricostruiti angoli in cui ci saranno i mestieri di un tempo, momento musicali e la distribuzione gratuita, nelle p.zze Severino Caveri e Narbonne, di prodotti enogastronomici locali, tra cui biscotti, frutto di una ricerca ad hoc.

Per i più piccoli il Museo dell’artigianato valdostano di tradizione organizza dei laboratori di falegnameria in Piazza Chanoux dalle 10 alle 17, ai quali ci si può iscrivere chiamando il Mav allo 0165/763912. I bambini verranno aiutati a costruire trottole, tate e astucci.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte