“Bene i pubblici esercizi, ma il commercio in grande difficoltà”

A differenza del turismo in grande ripresa, il settore commerciale si trova ancora in una situazione di grande difficoltà. Il Presidente di Confcommercio Valle d’Aosta ha analizzato la situazione delle imprese commerciali valdostane.
Graziano Dominidiato
Economia

La ripresa del turismo registrata in quest’estate 2022 non sembra essere un traino sufficiente per il comparto commerciale. Le aspettative che i commercianti riponevano in questa stagione, che avrebbe dovuto essere caratterizzata da un ritorno alla normalità dopo gli anni drammatici della pandemia, sono state disattese.

Il Presidente di Confcommercio Valle d’Aosta, Graziano Dominidiato, analizzando la situazione delle imprese valdostane operanti nel settore, ha spiegato: “escludendo i pubblici esercizi, che stanno lavorando in maniera proficua, la situazione delle imprese del commercio è di crisi profonda, iniziata con la pandemia e proseguita con il conflitto in Ucraina. I saldi stessi non hanno portato i sufficienti segnali di ripresa che ci aspettavamo”.

Le considerazioni relative alla stagione in corso non fanno ben sperare nemmeno per il futuro prossimo: “temo che l’autunno non mostrerà grandi cambiamenti rispetto alla situazione attuale – continua Dominidiato – l’aumento dei costi legato alle materie prime e al settore energia fa intravedere un possibile peggioramento dell’attuale situazione. L’aumento dei costi ha causato un significativo rallentamento e, nel peggiore dei casi, alcuni prodotti sono risultati irreperibili, come acqua, olii e similari”.

Si sommano alle difficoltà già in essere le previste chiusure del Tunnel del Monte Bianco: “le chiusure non faranno altro che ripetere quello che è già successo nel 1999: le attività collocate nella stessa direttrice del Monte Bianco subiranno un calo lavorativo, sia per quel che riguarda i pubblici esercizi che per il commercio tradizionale.  Si parla da diversi anni del raddoppio della “canna” del traforo, soluzione interessante che ridurrebbe le code in alta stagione ed invoglierebbe maggiormente il turismo e l’indotto economico in tale zona”.

Rispetto alle elezioni politiche, in programma il prossimo 25 settembre, il Presidente Dominidiato non si sbilancia: “i primi di settembre vi sarà un importante incontro tra Confcommercio Nazionale ed i vari partiti protagonisti delle prossime elezioni. Mi riservo di fornire dati più concreti e precisi rispetto alla linea che verrà intrapresa a seguito di tali incontri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Economia
Politica