Confcommercio, vendite in calo a Natale: “la crisi non è terminata”

A scriverlo il Presidente Dominidiato: "Da più parti e da diversi mesi esponenti del mondo della politica e dell’economia ‘alta’ ci assicurano che la crisi è ormai dietro l’angolo. Così non è”.
Il Presidente di Confcommercio Graziano Dominidiato ed il suo vice Giuseppe Sagaria
Economia

Non nasconde un po’ di amarezza, mentre fa gli auguri per il nuovo anno, Graziano Dominidiato. A preoccupare il Presidente di Confcommercio VdA è l’andamento in calo delle vendite nel periodo natalizio, generalmente momento di “picco”.

Dominidiato parla infatti di un “lungo periodo di crisi che, nonostante positivi spiragli, ancora non possiamo definire terminato”. Ma non solo: “Sono giorni di festa e così vogliamo viverli – prosegue – ma non possiamo non rilevare una flessione, seppur lieve, delle vendite al dettaglio su tutto il territorio della Valle in questo periodo tradizionalmente ‘spinto’ dai regali di Natale. Questo ci preoccupa, ovviamente, perché da più parti e da diversi mesi esponenti del mondo della politica e dell’economia ‘alta’ ci assicurano che la crisi è ormai dietro l’angolo”.

I dati in mano a Confcommercio sembrano dire altro, anche se il Presidente cerca di dare uno slancio di ottimismo: “Così non è, invece, ma questa realtà deve essere di sprone a impegnarci tutti, ancora di più, per uscire al più presto dall’impasse economica con le proprie forze e contando nel contempo sull’aiuto e la collaborazione reciproci”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia