Edilizia, salta il tavolo delle trattative per il rinnovo del contratto

Stamane in Confindustria si sono rotte le trattative per il rinnovo del contratto integrativo dei lavoratori edili. In particolare i sindacati chiedevano agli imprenditori il pagamento della vacanza contrattuale per gli ultimi due anni.
Economia

Salta il tavolo delle trattative per il rinnovo del contratto integrativo dei lavoratori edili valdostani. Attraverso una nota i sindacati annunciano la "mancanza di volontà da parte degli imprenditori di portare a conclusione la trattativa".

In particolare le parti sociali spiegano come "le richieste economiche e normative, che non si discostano da quelle presentate in altre regioni, hanno tenuto conto delle problematiche legate al calo delle commesse nel settore edile". Negli ultimi sei mesi sindacati e imprenditori avevano raggiunto un accordo di massima sugli adeguamenti relativi all’indennità di mensa, della trasferta e dell’elemento variabile della retribuzione. Ma oggi, nella sede di Confindustria, la trattativa è saltata sulla richiesta di pagamento della vacanza contrattuale per gli ultimi due anni (il contratto integrativo era scaduto nel 2010). Richiesta respinta dalle parti datoriali con il conseguente abbandono del tavolo da parte dei sindacati. Gli stessi annunciano ora lo stato di agitazione e ulteriori iniziative, in accordo con i lavoratori.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte