Il Progetto ‘Iride’ tra le storie di buona amministrazione

La nuova procedura informatica che permette ai navigatori di accedere agli atti amministrativi del Comune di Aosta è stata inserita nella banca dati del Centro di formazione e studi per la pubblica amministrazione 'Formez' www.buoniesempi.it
Municipio di Aosta
Economia
Il progetto “Iride: gli atti del Comune on line” è stato segnalato sul sito del Dipartimento della Funzione pubblica, dove vengono presentate le “storie” di buona amministrazione, realizzate negli ultimi anni, che sono state selezionate e, in molti casi, hanno ottenuto riconoscimenti pubblici o che sono presenti in banche dati specializzate, con obiettivo di fare emergere, diffondere e valorizzare i casi di buona amministrazione. www.nonsolofannulloni.forumpa.it/100-storie/: Cento e più storie di buona pubblica amministrazione, è la sezione nella quale è segnalato il progetto del Comune di Aosta.
 
Realizzato dall’Ufficio “Sic” (Sistemi informativi comunali) del Comune di Aosta, il progetto “Iride” è stato introdotto dal gennaio 2008 negli uffici comunali. La nuova procedura informatica di gestione degli atti amministrativi permette così ai navigatori di accedere alle delibere della Giunta e del Consiglio, alle determinazioni e alle ordinanze del Sindaco, in una logica di trasparenza e di piena accessibilità, in linea con quanto previsto dalla legge 241/90 sul “diritto di accesso” e dalle recenti direttive in materia. Il sistema, consente anche la gestione delle sedute degli organi collegiali. Nel prossimo futuro l’amministrazione comunale prevede di estendere il sistema, che oggi è utilizzato per la Giunta e il Consiglio comunale, anche alle Commissioni consiliari.  E’ previsto inoltre il completato con l'uso della firma digitale.
Sull’inserimento e riconoscimento di “Iride” nella banca dati del Centro di formazione e studi per la pubblica amministrazione “Formez” www.buoniesempi.it., l’assessore all’Innovazione tecnologica Guido Cossard ha commentato:
"Il riconoscimento accordatoci dal Dipartimento della Funzione pubblica premia gli sforzi dell’Amministrazione tesi, da un lato, ad ammodernare il lavoro della macchina comunale per garantire servizi più efficienti ed efficaci, e dall’altro ad “accorciare” sempre più la distanza, che separa i cittadini dalla Pubblica amministrazione e dai meccanismi che presiedono gli Organi istituzionali".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte