Inail, nel 2017 diminuiscono ancora gli infortuni sul lavoro

I dati emergono dal rapporto regionale dell'Inail VdA. Tre le morti bianche nel 2017. In aumento le malattie professionali.
Immagine di archivio
Economia

1.603 infortuni sul lavoro o in itinere e 3 morti bianche in Valle d’Aosta nel 2017. I dati emergono dal rapporto regionale dell’Inail.

Il numero di infortuni denunciati sia a livello regionale che nazionale risulta decrescente. In Valle d’Aosta sono state registrate 1.603 denunce nel 2017, con una diminuzione dello 0,56% rispetto all’anno precedente e del 2,43% rispetto al 2015. Le denunce di infortunio in occasione di lavoro sono state 1.404 (-3,11% nel triennio), 199, pari al 12,41% del totale, hanno riguardato gli infortuni avvenuti in itinere. I casi di infortunio con esito mortale denunciati nel 2017 sono stati 3 rispetto ai 1.139 riscontrati a livello nazionale. Gli infortuni sul lavoro hanno causato 30.152 giornate di inabilità con costo a carico dell’Inail, che rappresentano lo 0,25% del dato nazionale.

In aumento dell’1,39% nel triennio, le malattie professionali denunciate (73). L’Inail ha riconosciuto la causa lavorativa in 30 casi, pari allo 0,14% del dato nazionale. I lavoratori deceduti per malattia professionale sono stati 7, in diminuzione rispetto al 2015 (12).

Nel 2017 risultano attive 10.371 posizioni assicurative territoriali relative alla gestione industria e servizi, pari allo 0,27% delle posizioni assicurative censite dall’Inail a livello nazionale, con un aumento rispetto al 2016 pari allo 0,63%. Le masse salariali denunciate soggette a contributo Inail ammontano a circa 928,4 milioni di euro, corrispondenti allo 0,26% del dato nazionale.

Nel 2017 l’ammontare dei premi accertati relativi alla gestione industria e servizi è di oltre 19 milioni di euro, con una diminuzione del 3,42% nel triennio. Diminuiscono anche i premi incassati, in decremento del 2,35 rispetto al 2016.

Gli indennizzi per inabilità temporanea erogati dall’Inail ai lavoratori infortunati sono in diminuzione: tra il 2015 ed il 2017 la diminuzione in Valle d’Aosta è stata del 3,72%, a livello nazionale dello 0,81%. Gli indennizzi in capitale relativi agli infortuni nel triennio mostrano una riduzione del 21,31% a livello regionale e del 4,96% a livello nazionale. Gli indennizzi relativi alle malattie professionali sono in aumento rispetto all’anno precedente del 62,5%. Complessivamente, gli andamenti osservati nel triennio mostrano una riduzione del 13,33% del dato regionale e del 16,01% di quello nazionale.

Le rendite gestite complessivamente nel corso del 2017 dall’Inail nella regione sono 3.193, di cui 43 di nuova costituzione. Rispetto al 2015, le rendite gestite sono diminuite dell’11,82%, quelle di nuova costituzione del 57,84%.

Nel 2017 l’Inail ha erogato nella regione 1.815 prestazioni per “prime cure”, con un aumento del 36,36% rispetto all’anno precedente, in diminuzione rispetto al 2015 (-3,97%). La spesa per acquisto e produzione di protesi, ortesi e ausili a livello regionale è passata da circa 135.000 euro nel 2015 a circa 121.000 euro nel 2017, con un decremento del 10,37%.

Le attività svolte dall’Inail in tema di accertamenti ispettivi, inquadrate in un processo di controllo e valutazione del rischio, hanno consentito nel 2017 di verificare 65 aziende; di queste, 61 sono risultate non regolari. Complessivamente, i premi omessi accertati ammontano a circa 109.000 euro, pari al 105,66% rispetto al 2016.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte