Locazione turistica: le 5000 seconde case valdostane disponibili su una banca dati online

L’Assessorato al turismo ha deciso di inserire sul portale turistico www.lovevda.it, le informazioni sul patrimonio immobiliare di case e appartamenti per la locazione turistica, ora disponibili solo in versione cartacea presso gli uffici del turismo
Case Walser a Edelboden
Economia

Lo sanno le famiglie, soprattutto quelle con pargoli al seguito: affittare una casa o un appartamento per le vacanze, specie se da privati, oltre che pratico può essere anche più conveniente. In Valle d’Aosta ora, a supportare i turisti che scelgono questa soluzione, arriva una banca dati online.

L’Assessorato al turismo ha infatti deciso di inserire sul portale turistico regionale www.lovevda.it, le informazioni sul patrimonio immobiliare di case e appartamenti per la locazione turistica, ora disponibili solo in versione cartacea presso i vari uffici turistici del territorio.

Nei mesi scorsi l’Ufficio regionale del turismo ha inviato più di 3.000 lettere ai proprietari delle 5.000 seconde case che figuravano negli elenchi in distribuzione nei vari uffici turistici della regione. A breve quindi le case e gli appartamenti di quanti hanno aderito all’iniziativa saranno presenti sul sito, con delle schede descrittive. Le informazioni, che potranno essere aggiornate e modificate dai proprietari, non saranno controllate, come indicato in un avviso, né dall'Assessorato né dall'Office Régional du Tourisme. Sul sito inoltre, oggetto di un recente restyling, nella sezione "Alloggi privati" della voce “Dove dormire”, oltre agli appartamenti da privati, saranno disponibili anche le offerte delle agenzie immobiliari.

 “Per ogni appartamento – spiega in una nota l’Assessore regionale al Turismo, Aurelio Marguerettaz –   sarà creata un’apposita scheda descrittiva con indicati i servizi disponibili, i periodi e i prezzi indicativi di locazione, il tutto in diverse lingue: francese, inglese, tedesco e spagnolo. Sarà anche possibile allegare delle immagini a corredo della scheda”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte