Nasce la partnership Cva-SkyWay, mercoledì la prima colonnina di ricarica elettrica ai piedi della funivia

Il progetto prevede, nell’arco di due anni, l’installazione sul territorio regionale di 250 infrastrutture di ricarica "user-friendly" per le automobili elettriche, colonnine di facile utilizzo che sfrutteranno l’energia prodotta da fonti rinnovabili del Gruppo Cva.
Skyway Monte Bianco
Economia

Cva e SkyWay assieme, per cominciare a vedere una Valle più “green”, che vada verso la mobilità elettrica ed una transizione energetica più sostenibile.

Una partnership che prevede, nell’arco di due anni, l’installazione sul territorio regionale di 250 infrastrutture di ricarica user – friendly per le automobili elettriche: colonnine di facile utilizzo che sfrutteranno l’energia prodotta da fonti rinnovabili del Gruppo Cva.

Il primo passo sarà mercoledì prossimo, 30 ottobre, alle 9.30, quando nel piazzale antistante la partenza della Funivia saranno inaugurate le prime 2 colonnine di ricarica.

Dopo il taglio del nastro da parte delle autorità ci si sposterà verso la Sala Verticale al Pavillon, la prima fermata di Skyway, dove inizierà il convegno promosso da Cva con la collaborazione di Fondazione Courmayeur Mont Blanc.

Dopo i saluti dell’Amministratore Delegato di Cva, Enrico De Girolamo, e del Presidente del Comitato scientifico della Fondazione, Lodovico Passerin d’Entrèves, interverranno Antonio Massacesi, Fiat Chrysler Automobiles Fuel Economy Fleet Compliance Responsible – che parlerà delle nuove frontiere del settore Automotive – Maurizio Delfanti, Amministratore Delegato Rse SpA (Ricerca Sistema Energetico), Davide Canevari, Direttore della rivista Nuova Energia, cui seguirà una “tavola rotonda” che vedrà protagonisti anche Gianpaolo Canestri, Responsabile Open innovation Cva e Paolo Martini, Amministratore Delegato Be Charge e- in cocnlusione – Marco Cantamessa, Presidente Cva.

“La scelta di SkyWay come luogo per l’installazione delle prime colonnine di ricarica del Gruppo Cva – spiega l’Azienda in una nota – fa parte di una collaborazione tra le due realtà che ha già dato vita al progetto #savetheglacier, anch’esso finalizzato alla sensibilizzazione verso la salvaguardia del nostro pianeta”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte