Tangenziale gratuita, la Regione ha chiesto la proroga. Si aspetta la risposta dell’Anas

Scade a fine luglio la convenzione per la gratuità del tratto fra Aosta est e Aosta ovest, ma si aspetta l’autorizzazione dell’Anas. In un anno quasi 200mila veicoli hanno bypassato la città.
Immagine di archivio
Economia

Scadrà alla fine di luglio, ma si va verso una riconferma, la convenzione fra la Regione e le società autostradali Rav e Sav per rendere gratuita la tratta tangenziale fra i caselli di Aosta est e Aosta ovest. Il 28 giugno scorso, è stata chiesta all'Anas l'autorizzazione per la proroga del protocollo d'intesa, anche se al momento non è ancora arrivata risposta.

Secondo il presidente della Regione, che ha risposto ad un'interpellanza di Carmela Fontana del PD, l'iniziativa ha portato a risultati apprezzabili, in quanto dall'avvio della procedura a tutto il mese di maggio 2010, 190.778 veicoli sono stati sottratti alla viabilità ordinaria di attraversamento del comprensorio della Plaine di Aosta, per una media giornaliera di 617 veicoli, di cui 174.741 automobili e 16.037 veicoli pesanti.

Durante il dibattito in Consiglio, è emerso anche che l'amministrazione regionale ha chiesto a Rav e Sav di portare dal 20% al 50% l'agevolazione, già attiva dal 2006, a favore dei pendolari nella tratta Courmayeur – Pont-Saint-Martin.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte