Verrès, il Poligrafico conferma: “35 assunzioni nel 2013”

Di queste, 31 prenderanno servizio entro il primo semestre e altre 4 nel secondo. In precedenza, i dipendenti erano 76. Inoltre la Giunta regionale ha dato mandato a Finaosta di cedere in locazione al Poligrafico gli immobili dello stabilimento acquisiti.
Economia

L’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., società che ha assunto la gestione dell’impianto produttivo dopo la messa in liquidazione della Verres spa, ha comunicato ieri in una nota che nel 2013 assumerà 35 persone: 31 entro nel primo semestre e altre 4 nel secondo. In precedenza, i dipendenti erano 76. La società ha confermato quindi quelle che erano le intenzioni paventate ad inizio dicembre, di tenere con sé "fino ad un massimo di 35 lavoratori, per far fronte a d una produzione di 2.500 tonnellate annue di monetazione italiana".

Il 5 ottobre scorso era stato siglato un protocollo d’intenti tra Finaosta, l’Istituto Poligrafico e le organizzazioni sindacali territoriali che prevedeva infatti l’avvio di un’unità produttiva da per la produzione dei tondelli per la Zecca Italiana. L’accordo impegnava inoltre Finaosta a farsi parte attiva per garantire al Poligrafico “la disponibilità di strutture immobiliari funzionali all’operatività del sito industriale a condizioni economiche, almeno per il primo biennio, che agevolino l’avvio dell’iniziativa produttiva dell’Istituto”.

Per questo motivo ieri la Giunta regionale ha dato mandato a Finaosta di cedere in locazione al Poligrafico gli immobili dello stabilimento acquisiti e ha autorizzato l’addebito al fondo in gestione speciale dei costi degli interventi preliminari sugli stessi fino 78 mila euro. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Economia
Economia
Economia

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte