In anteprima mondiale “Fratelli si diventa”, il film sull’amicizia tra Bonatti e Messner

Sabato 27 agosto al Cinema Alpino della Skyway, è stato proiettato per la prima volta il film "Fratelli si diventa" in onore di Walter Bonatti e della sua amicizia con Reinhold Messner. Presenti all'evento anche Hervé Barmasse, Alessandro Filippini e Reinhold Messner.
Messner e Filippini
Montagna

A quasi dieci anni dalla scomparsa di Walter Bonatti la storia tra il grande alpinista e il Monte Bianco continua ancora, non più soltanto nel ricordo di coloro che lo hanno conosciuto o di coloro che hanno rivissuto le sue gesta attraverso i libri che l’alpinista aveva scritto. Da oggi, infatti, è possibile conoscere le avventure, ma soprattutto il pensiero di Bonatti, attraverso il film “Fratelli si diventa”.

Alessandro Filippini e Fredo Valla, i curatori della pellicola, hanno saputo trasmettere l’essenza dei ricordi e degli insegnamenti di Bonatti attraverso la profonda amicizia che lega il protagonista del film ad un altro grande alpinista, Reinhold Messner. Ed è proprio lui, il “fratello” di sempre, a fare il “cicerone” della vita alpinistica e non solo di Bonatti; raccontando episodi alpinistici, sentimenti comuni sull’alpinismo di ieri e di oggi e le emozioni che i due hanno vissuto durante le loro imprese. Gli interventi di Messner riescono ad intrecciare i video che riportano alla memoria istanti della vita di Bonatti, momenti della loro amicizia e alcuni dialoghi pubblici e privati tra i due grandi della montagna che ora costituiscono un grande lascito per i giovani alpinisti che vogliono sperimentarsi in quello che più volte Messner stesso ha definito “l’alpinismo tradizionale.”

Schermata alle

Per presentare in anteprima mondiale questo film non poteva essere scelto luogo migliore della stazione Pavillon della SkyWay, proprio sotto il Monte Bianco, la casa di Walter Bonatti di cui, nel 2010, è diventato l’unico cittadino.

All’anteprima erano presenti tutti gli amici di Bonatti, tra cui il presidente generale del CAI Vincenzo Toti, una rappresentanza delle guide alpine da tutta la Valle d’Aosta e l’alpinista valdostano, Hervé Barmasse che ha ricapitolato le imprese di Bonatti e stimolato il dialogo tra Alessandro Filippini e Reinhold Messner.

Al termine della presentazione Messner ha voluto incontrare le nuove guide alpine e autografare loro una copia del proprio libro “l’assassinio dell’impossibile”, un gesto, questo, che ha invitato le nuove guide a proseguire sul sentiero dell’avventura tracciato dai due giganti della montagna.

Sarà possibile per tutti i visitatori vedere il film in esclusiva dal 29 agosto, tutti i giorni alle 14.30 al Cinema Alpino nella stazione intermedia di Pavillion_The Mountain presso la Skyway Monte Bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Montagna
Montagna