Video 

Le foto dell’impresa sfumata di Nadir Maguet: il record sul Cervino resta di Kilian Jornet

L’alpino di Torgnon ha tentato di riportare in Valle d’Aosta il prestigioso risultato, fino al 2013 appartenuto a Bruno Brunod, dovendosi inchinare a sua maestà: 2h52’02” il tempo di Jornet, cinque minuti (2h57'21) in più quello di Maguet. Qui le foto di Davide Verthuy.
Montagna

 

L’impresa era obiettivamente al limite dell’umano: a pochissimi al mondo è successo di battere un mostro sacro come Kilian Jornet. Nadir Maguet ha avuto il coraggio di provare a confrontarsi con uno dei più forti campioni di tutti i tempi, ma il suo tentativo di battere il record di salita e discesa dal Cervino non ha avuto l’esito sperato. Dieci anni e un giorno dopo la performance inarrivabile del catalano, l’alpino di Torgnon ha tentato di riportare in Valle d’Aosta il prestigioso risultato, fino al 2013 appartenuto a Bruno Brunod, dovendosi inchinare a sua maestà: 2h52’02” il tempo di Jornet, cinque minuti in più (2h57’21) quello di Maguet.

 

Il valdostano era concentratissimo fin dal suo arrivo alla chiesetta di Breuil-Cervinia, una manciata di minuti prima delle 10.30. Poi è partito puntualissimo per il suo appuntamento con la storia, circondato dall’affetto e dall’entusiasmo di amici, famigliari, tifosi e semplici curiosi, che durante le tre ore non hanno smesso di gironzolare attorno al tavolino su cui venivano segnati gli intertempi per avere il polso della situazione. Alla Capanna Carrel il distacco era di appena un minuto, poi è via via aumentato fino ai 10 minuti di ritardo accumulati in vetta al Cervino, dove ad attenderlo c’era François Cazzanelli e ben 15 gradi di temperatura. Maguet ha toccato la croce ai 4.478 metri di quota dopo 2h06’30”, contro 1h56’15 di Kilian.

Un distacco difficile da recuperare in discesa, che il catalano aveva coperto in 55 minuti. Il Mago ci ha provato, si è lanciato a tutta ed ha rosicchiato 5 minuti a Burgada. Non abbastanza, ma è sicuramente un ottimo segnale: il record può essere alla portata, ma serve il miglior Maguet. Ci riproverà: lui dice l’anno prossimo, ma chissà, magari sarà prima.

Ad attenderlo all’arrivo tantissima gente, che non ha smesso di tifare neanche dopo che il tempo del record era inesorabilmente scaduto. Tra gli altri c’erano anche tanti campioni, dal mitico ed immancabile Bruno Brunod all’amico Henri Aymonod, ma anche Dennis Brunod e Giuliano Cavallo, solo per citarne qualcuno.

I video del momento in cui sfuma il record

Nadir Maguet tenta l’assalto al record di Kilian sul Cervino

Sono passati dieci anni esatti da quando Kilian Jornet infranse di oltre venti minuti il record di Bruno Brunod di salita e discesa sul Cervino. Il 21 agosto 2013 il catalano impiegò 2 ore 52 minuti e 2 secondi per partire dal centro di Breuil-Cervinia, arrivare a quota 4.478 metri dopo 1h56’15” e tornare al punto di partenza, accolto da una marea di gente. Ora Nadir Maguet ha deciso che quel record deve tornare in Valle d’Aosta: dopo aver fatto registrare il miglior tempo sulle Grandes Jorasses poco più di un mese fa, l’alpino di Torgnon ha annunciato sui social che domani, martedì 22 agosto, tenterà di battere il record di Kilian sul Cervino.

“Oggi 10 anni fa Kilian Jornet firmò una delle sue più grandi imprese…domani per me comunque vada sarà una grande giornata”. La partenza è prevista per le 10.30 dalla chiesa di Breuil-Cervinia, Maguet dovrà affrontare 12 chilometri e 2478 metri di dislivello.

Story Nadir Maguet record Cervino
Story Nadir Maguet record Cervino

Proprio negli scorsi giorni un altro iberico, Manuel Merillas, ha superato di pochi minuti il tempo di Brunod (3h14’44” nel 1995), finendo la sua impresa in 3h12’40”, secondo tempo di sempre, anche se è probabile che ci riproverà.

4 risposte

  1. Nadir ,
    Sei un grande !
    Anche se non sei riuscito a battere il record, l’impresa di oggi rimmarra’ nel cuore di tutti noi e per te sara’ un altro passo nel sentiero della tua magnifica carriera.
    Per noi Cerviniesi sei un esempio, continua cosi.
    Bravo .
    Grazie

  2. boh a me questi exploits non dicono niente, sono come i record dell’ora fatti in un velodromo, mancano completamente di pathos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte