Arezzo, maxi colpo in ditta orafa: i ladri ‘bloccano’ un paese e rubano 100 kg d’oro

L'allarme è suonato alle 3.52 di stamattina.
News Nazionali

Arezzo, 8 mar. (Adnkronos) – Maxi furto nella notte in un’azienda orafa di Poggio Bagnoli, nel Comune di Pergine Valdarno (Arezzo). I ladri hanno sventrato l’edificio, utilizzando mezzi pesanti rubati, prelevato la cassaforte e sono scappati con la refurtiva. Il bottino è di 100 chili d’oro, per un valore di 3 milioni di euro.

L’allarme è suonato alle 3.52 di stamattina nella ditta Salp. Pochi minuti dopo i Carabinieri di Arezzo sono intervenuti, ma hanno trovato una ‘sorpresa’: i ladri, prima di scappare, avevano ostruito tutte le vie di alla frazione di Poggio Bagnoli abbandonando sulla carreggiata camion, scuolabus e mezzi del Comune, rubati da un magazzino comunale.

Secondo quanto emerso, i malviventi sono prima entrati in una cava d’inerti e hanno rubato un escavatore. Quindi hanno installato un martello pneumatico all’escavatore: con il mezzo hanno prima divelto la recinzione esterna, poi hanno sventrato una parete dell’edificio, proprio all’altezza del caveau. Hanno quindi estratto la cassaforte, l’hanno aperta probabilmente utilizzando l’escavatore e sono fuggiti con il bottino. Sullo spettacolare furto indagano i carabinieri.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati