Berlusconi: ‘E’ tornato il meccanismo mediatico-giudiziario’

Il premier commenta le inchieste giudiziarie che in questi giorni hanno colpito il mondo politico: 'Spero accuse a Pd siano ridimensionate'. Poi ribadisce la necessità di una riforma della giustizia i cui tempi 'saranno immediati'.
News Nazionali

Roma, 19 dic. (Adnkronos/Ign) – ''Si è scatenato di nuovo il meccanismo mediatico-giudiziario delle intercettazioni e delle indagini, che credo non sia qualcosa di positivo per il Paese''. Così il premier Silvio Berlusconi commenta a 'Panorama del giorno', le inchieste giudiziarie che hanno travolto in questi giorni il mondo politico e, in particolare, il Partito Democratico.

Intervistato da Maurizio Belpietro, il Cavaliere mostra ancora una volta la sua natura garantista, augurandosi che ''queste accuse rivolte ad amministratori della sinistra possano essere ridimensionate'', e torna a ribadire la necessità di una riforma della giustizia che, sottolinea, ''faremo andare avanti di pari passo con quella del federalismo''. I tempi, dice, ''saranno immediati'' e apre alle ''eventuali suggestioni dell'opposizione''.

E proprio riferendosi all'opposizione, Berlusconi punta il dito contro ''il campione del giustizialismo'' Di Pietro. ''Ho sempre pensato che sarebbe stato un abbraccio mortale per il Partito democratico – dice – Il che è assolutamente confermato, i risultati dell'Abruzzo sono la prova del nove che quanto avevo già annunciato corrisponde al vero''.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati