Caso Battisti, Italia richiama ambasciatore in Brasile

La decisione del ministro degli Esteri dopo la richiesta di archiviazione del processo di estradizione dell'ex terrorista: 'Fatto molto grave e inaccettabile". E' quanto si legge in una nota della Farnesina.
News Nazionali

Roma, 27 gen. – (Adnkronos/Ign) – Si accende lo scontro diplomatico tra Italia e Brasile sul caso Battisti. Il ministro degli Esteri Franco Frattini, sentito il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, ha disposto il richiamo a Roma per consultazioni dell'ambasciatore d'Italia in Brasile Michele Valensise dopo la richiesta di archiviazione del processo di estradizione dell'ex terrorista fatta dal procuratore generale della Repubblica brasiliano, Antonio Fernando de Souza.

Un decisione definita dal titolare della Farnesina "molto grave" e "inaccettabile". "Avevamo auspicato -dice Frattini- il ripensamento e una riflessione approfondita. Il fatto di decidere solo dopo 48 ore, senza avere oggettivamente valutato con la profondita' che avevamo auspicato, ci sembra un po' non voler decidere e coprire puramente e semplicemente la decisione politica del ministro della Giustizia".

"Questo -rileva il ministro degli Esteri- è francamente inaccettabile, quindi convochiamo l'ambasciatore d'Italia a Roma per consultazioni sulla vicenda. Voglio capire anche da lui quali sono le strade. Il Brasile -conclude- è un grande Paese, amico dell'Italia da sempre. Dal Brasile non ce l'aspettavamo. Di qui la gravità della reazione del governo italiano".

A questo punto, dopo la decisione del procuratore generale brasliano di archiviare il processo di estradizione in Italia di Cesare Battisti, resta ancora teoricamente in piedi per il nostro Paese la possibilità di un'istanza di riconsiderazione presso il ministero della Giustizia di Brasilia con cui si chiederebbe di soppesare meglio gli elementi che hanno portato alla decisione di concedere all'ex terrorista lo status di rifugiato politico. Ma è chiaro, dicono fonti diplomatiche all'Adnkronos, che "con il richiamo dell'ambasciatore tutto si irrigidisce". D'altro canto, dopo la decisione presa dal governo italiano, ci si attende che anche il Brasile richiami il proprio ambasciatore a Roma.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati