Giappone, Napolitano: “L’Italia farà la sua parte in questa emergenza”

Lettera all'Imperatore del Giappone Akihito.
News Nazionali

Roma, 14 mar. (Adnkronos) – In una lettera all’Imperatore del Giappone Akihito, il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, assicura che “l’Italia non manchera’ di fare la sua parte” e che e’ “al fianco del Giappone in questo drammatico frangente’. Il Capo dello Stato esprime inoltre apprezzamento “all’indirizzo delle Autorita’ nipponiche che con responsabile trasparenza gestiscono la potenziale, drammatica emergenza nucleare”.

“Sono oltremodo sconvolto – scrive Napolitano – dalle devastanti conseguenze, ben oltre ogni immaginabile misura, del terremoto e del maremoto abbattutisi sul Giappone nord-orientale l’11 marzo scorso. Seguo costantemente con profonda trepidazione gli sviluppi e le coraggiose operazioni di soccorso alla popolazione flagellata da questo cataclisma. Voglio rinnovarLe tutta la vicinanza del popolo italiano, e mia personale, al popolo e alle Autorita’ giapponesi”.

“Ammiro il coraggio e la sobrieta’ del Suo Governo – si legge nella nota – nel gestire questa difficilissima emergenza. Sono sicuro che anche questa volta il Giappone sapra’ riprendersi con coraggio e spirito di abnegazione. Lo sforzo cui il Suo Paese e’ chiamato e’ grande, ma il Sol Levante puo’ contare su una popolazione straordinaria, la cui dignita’ e compostezza anche nell’attuale terribile frangente riscuote rispetto e ammirazione da parte dell’intera nazione italiana. Rivolgo il mio sentito apprezzamento anche all’indirizzo delle Autorita’ nipponiche che con responsabile trasparenza gestiscono la potenziale, drammatica emergenza nucleare”.

“La comunita’ internazionale – assicura il Presidente Napolitano – e’ pronta a sostenere il Giappone in qualsiasi modo il Suo Paese riterra’ utile e necessario. L’Italia non manchera’ di fare la sua parte. Siamo al fianco del Giappone in questo drammatico frangente’.

“Il Suo Paese, confrontato in passato a terribili prove – ricorda inoltre il Presidente – ha saputo ricostruire una democrazia solida, prospera e pacifica sulle macerie della seconda Guerra Mondiale e della tragedia di Hiroshima e Nagasaki. L’esempio del Giappone ha trascinato nella sua scia l’area piu’ dinamica dell’Asia e del Pacifico. L’Italia ha seguito lo stesso percorso di ricostruzione e di democrazia. Da oltre sessant’anni i nostri Paesi collaborano insieme in tutti i fori multilaterali nel sostenere la sicurezza e nel promuovere lo sviluppo economico mondiale”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati