Lobo eletto presidente dell’Honduras. Zelaya nega la validità del voto

Zapatero: 'Serve un grande accordo nazionale'
News Nazionali

Tegucigalpa, 30 nov. (Adnkronos) – Porfirio Lobo, del partito Nazionale all'opposizione, è stato eletto presidente dell'Honduras per il quadriennio 2010-2014 con il 52,3% dei voti, contro il 35,8% ottenuto da Elvin Santos, candidato del Partito liberale, lo stesso schieramento di Manuel Zelaya e Roberto Micheletti, i due protagonisti della crisi politica che si è aperta in Honduras a fine giugno.

Nell'apprendere di aver vinto, 'Pepe' Lobo, come viene comunemente chiamato nel Paese, ha detto che una volta insediatosi, il prossimo 27 gennaio, formerà un governo di unità nazionale che contribuisca a "ricomporre la famiglia dell'Honduras", divisa dopo il golpe che ha destituito Zelaya. Da parte sua Santos ha riconosciuto la sconfitta, promettendo all'avversario una "opposizione leale".

Il tema delle elezioni di ieri in Honduras è stato oggetto di discussione nel XIX vertice Iberoamericano dei capi di stato e di governo a Estoril, in Portogallo. Paesi come Argentina, Brasile, Ecuador, Paraguay, Nicaragua e Venezuela hanno dichiarato di non riconoscere il voto.

Altro appuntamento importante resta ora quello di mercoledì, quando il Congresso di Tegucigalpa discuterà sulla restituzione del potere a Zelaya, il presidente deposto e ospitato nell'ambasciata brasiliana che nega la validità delle elezioni. Il probabile voto negativo del Congresso potrebbe scatenare nuove polemiche nel paese centroamericano, nonostante l'ottimismo del presidente del vicino Costa Rica, Oscar Arias, secondo il quale con le elezioni che si sono svolte in un clima pacifico si è aperta una strada per la soluzione della crisi.

Per uscire dalla crisi politica che dura da cinque mesi in Honduras, occorre un "grande accordo nazionale", ha detto il capo del governo spagnolo, José Luis Rodriguez Zapatero, rivolgendosi a Patricia Rodas, ministro degli Esteri del deposto presidente Manuel Zelaya, e agli altri partecipanti al vertice Iberoamericano di Estoril, in Portogallo. "Bisogna chiedere alle parti di giungere a questo grande accordo nazionale per trovare una soluzione", ha detto Zapatero nel corso di una colazione di lavoro.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte