Napolitano: ‘Gravi rischi, tutti siano responsabili’

Dopo il vertice con il premier Silvio Berlusconi e i colloqui con i leader dell'opposizione e con il presidente del Senato Renato Schifani, Napolitano ha incontrato questa mattina il segretario del Pdl Alfano e il presidente della Camera Fini.
News Nazionali

Roma, 12 ago. (Adnkronos/Ign) – Le misure anti-crisi del governo corrispondano alle attese delle istituzioni europee. E’ la sollecitazione che arriva dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano al termine della seconda giornata di incontri sul Colle, dopo la decisione del capo dello Stato di interrompere le vacanze a Stromboli e fare rientro a Roma.

Dopo il vertice con il premier Silvio Berlusconi e i colloqui con i leader dell’opposizione e con il presidente del Senato Renato Schifani, Napolitano ha incontrato questa mattina il segretario del Pdl Angelino Alfano e il presidente della Camera Gianfranco Fini. ‘Terminato il giro d’orizzonte’ il capo dello Stato, si legge in un comunicato del Colle, "è ora in attesa delle deliberazioni del Consiglio dei ministri".

"Il Capo dello Stato – si legge – che nel corso di tutti i colloqui svoltosi ieri e oggi si è ispirato alle preoccupazioni ed esigenze più volte espresse negli ultimi tempi, è ora in attesa delle deliberazioni che il Consiglio dei ministri adotterà per far fronte ai gravi rischi emersi per l’Italia in conseguenza delle tensioni sui mercati finanziari, e per corrispondere alle attese delle istituzioni europee".

L’auspicio di Napolitano è che ‘prima e dopo le deliberazioni del Consiglio dei ministri", il confronto sulle misure per fronteggiare la crisi sia ‘aperto alle proposte di tutte le forze politiche e sociali che, come gia’ ieri in Parlamento, appaiono consapevoli delle comuni responsabilita’ nell’attuale delicatissimo momento".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte