Ritrovata l’insegna di Auschwitz: arrestate per il furto 5 persone

Saranno aumentate le misure di sicurezza
News Nazionali

Varsavia, 21 dic.(Adnkronos/Ign) – La polizia polacca ha annunciato di aver ritrovato l'insegna con la scritta 'Arbeit macht frei' ('Il lavoro rende liberi') che campeggiava all'ingresso del lager nazista di Auschwitz in Polonia ed è considerata uno degli infami simboli del genocidio degli ebrei.

Secondo quanto riporta l'agenzia polacca Pap, cinque persone, tra i 20 ed i 39 anni, sono state arrestate ed ora sono detenute a Cracovia per il furto avvenuto venerdì e che ha suscitato un'ondata di indignazione in tutto il mondo.

Dopo il ritrovamento della targa, il portavoce del Museo Auschwitz-Birkenau, Pawel Sawicki, ha assicurato che l'insegna tornerà al suo posto all'ingresso del lager di Auschiwitz. I ladri hanno tagliato l'insegna in tre parti, ma finora la polizia polacca non ha reso noto il movente del loro gesto .

Sawicki ha inoltre annunciato che saranno aumentate le misure di sicurezza nell'ex campo di sterminio ora diventato un museo, visitato in media da un milione di persone ogni anno. Non è chiaro se l'insegna – lunga cinque metri e forgiata da un deportato – sarà di nuovo al suo posto il prossimo 27 gennaio, in occasione del 65esimo anniversario della liberazione del campo da parte dei soldati sovietici. Ad Auschwitz e nel vicino campo di Birkenau i nazisti uccisero oltre un milione di persone, in maggioranza ebrei.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte