Politica

Ultima modifica: 11 Giugno 2019 10:46

Aosta, per la co-progettazione sugli asili nido si corre. L’obiettivo è settembre

Aosta - Caduto l'accreditamento il Comune cerca di bruciare le tappe. Dopodomani dovrebbe aggiudicarsi definitivamente la gara sui nido comunali. Per i Servizi aggiuntivi si cercherà di partire subito a settembre 2019.

Bambini all'asilo (immagine d'archivio)

Caduto il discorso voucher e accreditamento per gli asili nido, il Comune di Aosta cerca di “bruciare le tappe”.

Per l’obiettivo – partire con la co-progettazione per i Servizi per l’Infanzia da finanziare con il ribasso del bando di gara ed i risparmi sull’Iva – è questione di tempo.

Questa mattina – martedì 11 giugno – l’Assessore alle Politiche sociali Luca Girasole e la funzionaria Laura Morelli hanno portato nella terza Commissione consiliare “Servizi alla persona” le linee guida sulle quali si baserà la co-progettazione dei servizi aggiuntivi all’appalto.

A spiegarli è lo stesso Girasole: “Ci sono una serie di necessità fondamentali, anzitutto intervenire sulla flessibilità delle strutture. La ‘rigidità’ dei nido pubblici è da rendere più flessibile per riuscire ad intercettare i nuovi bisogni delle famiglie. Gli altri punti sono l’inclusione e la copertura dell’intero territorio cittadino, perché con la chiusure di alcune strutture private che rimangono scoperte delle zone, in particolare quartiere Dora e quartiere Cogne”.

Poi il “fattore-tempo”, si diceva. La corsa si cercherà di fare su settembre: “L’idea – spiega Morelli – sarebbe quella, se la procedura di gara avrà un corso regolare, di partire con il progetto sperimentale in co-progettazione da settembre per fornire sin dall’‘anno scolastico’ che verrà l’offerta integrata di servizi”.

Tempi serrati

“Pensavamo di ritrovarci martedì prossimo, il 18, in Commissione – prosegue Morelli – per recepire le suggestioni e avere tempo di procedere alla proposta di delibera che verrà scritta in Giunta il 20, o al massimo il 27 giugno. A stretto giro verrà pubblicato l’avviso pubblico di istruttoria in cui chiediamo ai candidati del Terzo settore di presentare il progetto di massima. In seguito la Commissione giudicatrice sceglierà il candidato con il quale si aprirà il tavolo della co-progettazione e si definirà così il progetto nel dettaglio”.

L’appalto sugli asili nido in dirittura d’arrivo

Al netto dei rischi che una gara d’appalto porta sempre con sé – i ricorsi in primis – la gara per la gestione dei tre nido comunali (il “Berra” e quelli di via Roma e viale Europa) aggiudicata da Leone Rosso e ProGes è agli sgoccioli.

Questione di giorni, letteralmente: “In questo momento – chiude Girasole – la gara per i nido è in dirittura d’arrivo. Entro il 13 giugno, quindi nei prossimi due giorni, dovrebbe infatti andare a concludersi con l’aggiudicazione definitiva con efficacia”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>