Politica di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 21 Gennaio 2020 14:36

Bilancio regionale, Pulz: “Gli emendamenti sono diventati merce di scambio”

Aosta - Secondo Pulz siamo alla "notte dei lunghi coltelli per ottenere posizioni di prestigio e per preparare una campagna elettorale che permetta il consolidamento delle rendite di posizione. Anche oggi del “bene” della Valle d’Aosta se ne occuperanno domani.".

Daria PulzDaria Pulz

“Oggi in Valle d’Aosta gli emendamenti sono diventati merce di scambio, anziché un contributo positivo al miglioramento del Bilancio stesso.” A denunciarlo è con un nota Daria Pulz di Adu Vda. “In una Regione devastata dagli scandali e paralizzata dall’esercizio provvisorio, la “quadra” ricercata prende la forma di un “emendamento di scambio”. L’ex-maggioranza ha stravolto il Bilancio che lei stessa aveva prodotto, con una miriade di emendamenti dei quali non conosce nemmeno la portata totale, spostando 10, 50, 500 milioni: chi lo sa?  – spiega la consigliera regionale – Le controparti, Lega e satelliti, puntano a far approvare il loro “emendamento chiave” sull’Irpef, per giustificare un voto favorevole per il Bilancio… magari con ritorno alle urne subito dopo.”

Secondo Pulz siamo alla “notte dei lunghi coltelli per ottenere posizioni di prestigio e per preparare una campagna elettorale che permetta il consolidamento delle rendite di posizione. Anche oggi del “bene” della Valle d’Aosta se ne occuperanno domani.”.

Riprendendo infine l’appello lanciato questa mattina dal Presidente della II Commissione Pierluigi Marquis, la consigliera di Adu Vda conclude”: “ascoltate voi stessi l’appello alla responsabilità che ci avete rivolto e, un secondo dopo, firmate le dimissioni.”

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>