Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 21 Agosto 2018 14:36

Caccia, la circoscrizione 4 minaccia di rivolgersi al Tar. “Disatteso il principio di equità”

Aosta - I 182 cacciatori della circoscrizione Mont Emilius potranno prelevare 291 capi, con un coefficiente di 1,60 a testa. Altre circoscrizioni hanno invece coefficienti intorno ai 3 a testa.

"Ancora una volta viene disatteso il principio di equità che dovrebbe essere alla base del sistema di ripartizione". La denuncia arriva dal presidente della Circoscrizione 4 Monte Emilius, Diego Bollon. 

Secondo la distribuzione tra i cacciatori valdostani dei capi per la stagione venatoria 2018-2019, i 182 cacciatori della circoscrizione Mont Emilius potranno prelevare 291 capi, con un coefficiente di 1,60 a testa. "Ovvero qualcuno avrà due capi e altri si dovranno accontentare di uno. E' in assoluto la media prelievi più bassa di tutta la regione" lamenta il presidente della circoscrizione 4.

La circoscrizione numero 3 (Aosta e valle del Gran San Bernardo) ha 229 cacciatori e 713 capi, con una media di 3,11; la numero 7 (Monte Rosa) ha 92 cacciatori e 279 capi con una media di 3,03 a testa.

"L'iniquità è evidente" prosegue Bollon "A questo si aggiungono le compensazioni, che sono altrettanto squilibrate: a noi con 1/2 capi vengono chiesti 30 euro, chi ne potrà prendere 3/4 dovrà versare 75 euro. Come circoscrizione, inoltre, manteniamo seri dubbi sull’introduzione del sistema della compensazione, che in futuro rischia di penalizzare i cacciatori creando progressivamente una discriminazione legata alle possibilità economiche di ciascuno".

L'invito, quindi, al presidente della Regione Nicoletta Spelgatti,  all’assessore Elso Gerandin e alla Giunta è ad "intervenire per una più corretta redistribuzione dei capi in Valle d'Aosta, basandosi sui decantati criteri di equità e giustizia. Nel frattempo, per far valere i nostri diritti siamo pronti a valutare anche il ricorso al Tar che potrebbe portare ad uno slittamento dell'avvio della stagione venatoria in Valle d'Aosta".

Tag:

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>