Caro Pellet, presentati 2 emendamenti al decreto legge Aiuti bis

Il primo punta a ridurre strutturalmente l'Iva sul pellet dal dal 22% al 10%; il secondo propone una riduzione temporanea ed eccezionale dell'imposta al 5%.
pellet
Politica

Due emendamenti sul caro pellet sono arrivati in Senato al decreto legge Aiuti bis. A promuoverli le candidate al Senato e alla Camera della lista Valle d’Aosta Aperta, Daria Pulz ed Erika Guichardaz, tramite la deputata valdostana Elisa Tripodi, eletta con il Movimento 5 Stelle, attraverso dei senatori pentastellati.

Il primo punta a ridurre strutturalmente l’Iva sul pellet dal dal 22% al 10%; il secondo propone una riduzione temporanea ed eccezionale dell’imposta al 5%.

“La crisi energetica- spiegano le due candidate – sta avendo delle ricadute anche sui prezzi del pellet e la situazione sta diventando sempre più drammatica, soprattutto nelle zone di montagna dove il riscaldamento è necessario non solo in inverno. Assistiamo ad un aumento del prezzo sul mercato, rispetto ai pre-stagionali degli anni scorsi, di ben tre volte superiore(da 4 a 12 euro)”.

Per Pulz e Guichardaz, “servono risposte urgenti da parte del governo che intervenga nell’immediato sui prezzi” e per questo si auspicano “che almeno uno di questi emendamenti venga approvato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte