Elezioni politiche 2022: al voto più di 98 mila valdostani

Durante i seggi saranno adottate misure anti Covid-19 quali il distanziamento fisico interpersonale nonché la raccomandazione di utilizzo della mascherina chirurgica da parte dell’utenza.
Un seggio elettorale
Politica

Saranno in totale 98187 i cittadini valdostani che, dalle 7,00 alle 23,00 di domenica 25 settembre, saranno chiamati alle urne per esprimere la propria preferenza sui candidati che andranno a rinnovare le fila romane di Camera dei Deputati e Senato della Repubblica.

Il dato

Sono in totale 47901 uomini e 50286 donne i residenti in Valle d’Aosta che si apprestano a varcare le porte delle sedi elettorali del proprio comune per le imminenti elezioni politiche 2022.

Rispetto alle politiche del 4 marzo del 2018, quando a votare erano stati 99547 cittadini maggiorenni per la Camera – 48535 uomini e 51012 donne – e 92087 persone di più di venticinque anni per il Senato – 44697 uomini e 47390 donne -, il dato ha subito una evidente inflessione in negativo di più di mille unità.

Votanti e votati

Con la riduzione del numero dei parlamentari stabilita dalla riforma costituzionale del 2020, i seggi disponibili alla Camera si abbassano da 630 a 400 così come quelli liberi al Senato diminuiscono da 315 a 200, per un totale di 600 possibili eletti la cui influenza in Parlamento risulta pertanto incrementata.

Grazie alla legge costituzionale del 18 ottobre di modifica all’articolo 58 della Costituzione, in aggiunta, quest’anno anche i giovani tra i 18 e i 25 anni potranno votare per l’elezione del Senato.

Le modalità di voto

Dopo aver ritirato, previa deposizione di tessera elettorale e documento di identità, le due distinte schede elettorali – l’una, di colorazione rosa, per la Camera e l’altra, di colorazione invece gialla, per il Senato – l’elettore potrà dare voce alla propria preferenza apponendo un segno sul rettangolo contenente il contrassegno della lista e i nominativi dei candidati nel collegio plurinominale. Al termine di tale operazione e differentemente da quanto accadeva nelle precedenti consultazioni, egli non potrà inserirle personalmente nelle urne bensì dovrà consegnarle al presidente, che ne staccherà il tagliando anti frode.

La scheda per la Camera
La scheda per la Camera
La scheda per il Senato
La scheda per il Senato

Precauzioni anti contagio

Durante le operazioni interne ai seggi saranno adottate misure preventive per il contagio da Covid-19 quali il distanziamento fisico interpersonale di almeno un metro nonché la raccomandazione di utilizzo della mascherina chirurgica da parte dell’utenza; presidente, segretario e scrutatori saranno vincolati alla protezione delle vie respiratore durante tutta la permanenza nei locali di voto.

Anche i pazienti sottoposti a trattamento domiciliare o in condizioni di isolamento avranno modo di esercitare il proprio diritto dopo opportuna dichiarazione di voto domiciliare e certificazione a cura della Direzione della Struttura complessa Igiene e Sanità attestante la patologia. Durante gli orari di apertura delle urne, il personale del seggio speciale istituito presso la sezione ospedaliera del Comune di Aosta, accompagnato dagli operatori della Protezione civile e dotato degli adeguati dispositivi di protezione individuale, provvederà allo svolgimento delle attività di voto a domicilio dell’elettore nonché alla raccolta conclusiva delle schede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte