Politica di Silvia Savoye |

Ultima modifica: 23 Febbraio 2020 17:22

Elezioni regionali, dimezzate le firme per presentare le liste

Aosta - A precisarlo è oggi l'Ufficio elettorale. Le firme necessarie, in ragione dello scioglimento anticipato del Consiglio Valle, dovranno essere non meno di 450 e non più di 700. La previsione relativa al dimezzamento trova conferma in un decreto del Presidente della Repubblica, il 361/1957, concernente le norme per l’elezione alla Camera dei deputati

Buone notizie per chi vuole correre per accaparrarsi una poltrona in Piazza Deffeyes. In ragione dello scioglimento anticipato del Consiglio Valle, l’ufficio elettorale precisa come le liste, che non abbiano un proprio rappresentante nell’Assemblea regionale, devono raccogliere la metà delle firme previste dalla normativa, ovvero non meno di 450 e non più di 700.

La previsione relativa al dimezzamento trova conferma in un decreto del Presidente della Repubblica, il 361/1957, concernente le norme per l’elezione alla Camera dei deputati, cui la legge elettorale regionale, n. 3/1993, rinvia espressamente per tutto quanto non disciplinato.

Liste e firme andranno poi presentate fra domenica 15 e lunedì 16 marzo.

L’Ufficio elettorale rammenta, inoltre, che sono elettori i cittadini iscritti nelle liste elettorali dei Comuni della Regione che hanno compiuto o compiono il 18° anno di età entro il giorno stabilito per l’elezione e che risiedono, alla data di pubblicazione del manifesto di convocazione dei comizi elettorali (5 marzo 2020), nel territorio della Regione da almeno un anno ininterrottamente.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>