Fratelli d’Italia a Pila chiede rispetto per i lavoratori della montagna

Nel corso della mattinata una delegazione di responsabili regionali e del Comune di Aosta di Fratelli d'Italia ha incontrato le categorie degli albergatori, dei ristoratori e dei responsabili delle Scuole dei Maestri di sci. Proposta al governo di attuare un piano di finanziamento a tasso zero coordinato da Finaosta per le attività e i professionisti colpiti
Fratelli dItalia protesta pila
Politica
I responsabili regionali e del Comune di Aosta di Fratelli d’Italia hanno manifestato questa mattina a Pila la loro vicinanza e il loro sostegno alle categorie colpite dallo stop alla riapertura degli impianti di sci. I provvedimenti imposti dal Governo nazionale sono stati giudicati “irrispettosi nel metodo e imposti dai governi passati e presenti nei confronti delle tante categorie che lavorano in montagna”. Nel corso della mattinata la delegazione ha incontrato le categorie degli albergatori, dei ristoratori e dei responsabili delle Scuole dei Maestri di sci.
Oltre a rinnovare l’impegno dei suoi parlamentari per i risarcimenti, Fratelli d’Italia Valle d’Aosta ha sollecitato il governo regionale e del Comune di Aosta ad intervenire con immediatezza per dare un sostegno economico complementare ai valdostani colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia. Tra queste FdI ha recepito e rilancia la proposta di uno dei responsabili della Scuola di Sci di Pila Evolution Ivan Cottino di predisporre in tempi brevi, oltre agli indennizzi che consideriamo imperativi e scontati, un piano di finanziamento a tasso zero coordinato da Finaosta con metodologie semplificate riguardo l’accesso al credito che possa dare alle attività direttamente collegate alla montagna un adeguato respiro in un’ottica di medio termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Montagna
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte