Il consigliere Pino Cerise respinge le critiche dei Verdi al Piano Casa

“Dichiarazioni generiche e fuorvianti": il consigliere di VdA Vive – Renouveau respinge le critiche dei Verdi al Piano casa e al disegno di legge che consente l'ampliamento di strutture alberghiere e di ristorazione.
Giuseppe Cerise
Politica
Il Consigliere regionale del gruppo consiliare Vallée d’Aosta Vive – Renouveau, Pino Cerise, ha voluto fare alcune precisazioni in merito al comunicato dei Verdi Valle d’Aosta, secondo i quali il disegno di legge n. 28, recentemente approvato dal Consiglio regionale, consentirebbe scriteriati ampliamenti delle strutture alberghiere e di ristorazione e che, con il disegno di legge n. 45, si appresterebbe a fare ancora peggio.
Avendo votato a favore, Cerise ritiene “tali dichiarazioni generiche e fuorvianti”.
A proposito del disegno di legge n. 28, “non pare sia stato confrontato il testo licenziato dalla Giunta – si legge nella nota di Cerise – con quello approvato dal Consiglio, altrimenti non sarebbe sfuggito lo sforzo e l’importante concorso di tutti i soggetti interessati (Commissione competente, Consiglio permanente degli Enti locali, ADAVA ecc…) per giungere ad un testo, sostanzialmente modificato, e condiviso sulla necessità di favorire la riqualificazione delle strutture ricettive precludendo possibili operazioni  speculative che potevano trovare spazio nel testo originario”.
Sempre nella nota, il consigliere di VdA Vive – Renouveau si esprime anche sul disegno di legge n. 45 (Piano casa) con la stessa logica: “Personalmente opererò in quella direzione, perché credo che solamente un’intelligente ed equilibrata politica di recupero e riqualificazione del patrimonio edilizio esistente può contenere l’espansione di nuove aree destinate all’edificazione, aree sottratte all’agricoltura e ad altre attività di interesse generale”.
Secondo Cerise, "problematiche afferenti a beni primari quali la casa, la tutela del territorio vanno affrontate seriamente, con onestà intellettuale, non con posizioni ideologiche preconcette e men che meno demagogiche ed opportunistiche che non rappresentano certamente la base ideale su cui costruire una possibile quanto mai necessaria alternativa all’attuale sistema di governare".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte