Il consiglio comunale di Hône lancia un fondo per il sostegno delle famiglie in difficoltà

Per l'anno 2008, il fondo è pari a 3.000 euro. E' alimentato dalle donazioni dei consiglieri comunali che hanno deciso di versare almeno una cifra pari ad un gettone di presenza di una seduta del consiglio comunale.
Politica

E' stato chiamato "Lou Nouhtrou Bon Coeur – Fondo per la solidarietà, l'integrazione e lo sviluppo sociale della comunità". E' un'iniziativa avviata dal consiglio comunale di Hône che ha voluto dare, in questo modo, una risposta concreta ai problemi delle famiglie alle prese con l'attuale crisi economica e la perdita del potere d'acquisto di salari e pensioni.

Attraverso questo fondo, determinato annualmente, l'amministrazione comunale si propone di dare un contributo economico ai singoli od alle famiglie che, a causa della perdita del lavoro o di altre situazioni critiche, si trovano in difficoltà economica.

Per l'anno 2008, il fondo è pari a 3.000 euro. E' alimentato dalle donazioni dei consiglieri comunali che hanno deciso di versare una cifra pari almeno  ad un gettone di presenza di una seduta del consiglio comunale. Dal 2009 il fondo sarà aperto, oltre che ai versamenti volontari dei consiglieri comunali, anche a tutti coloro – cittadini, associazioni o aziende – che vorranno partecipare all'iniziativa.

Per la gestione dello stesso si è costituito, in questa fase d'avvio, un comitato – composto dal presidente del Consiglio comunale Roberto Calliera, dal capigruppo di maggioranza Stefano Alberti, da quello di minoranza Luciana Venturini e dal sindaco Luigi Bertschy – che avrà il compito di decidere sulla destinazione degli aiuti d'intesa con i servizi sociali che lavorano sul territorio.

In particolare gli aiuti saranno erogati dietro segnalazione dei consiglieri comunali, dei servizi sociali territoriali e di quanti vorranno collaborare con le finalità e gli obbiettivi che l'iniziativa si pone. I primi aiuti saranno assegnati presumibilmente, nel periodo natalizio, in forma anonima.

"E' un'iniziativa importante– ha dichiarato Roberto Calliera, presidente del Consiglio comunale – per dare un segnale concreto alle famiglie alle prese con una crisi economica che già si avverte in bassa valle. Come istituzione abbiamo avvertito l'urgenza di avviare questo fondo che ora vogliamo aprire al contributo di cittadini, aziende e enti che, con noi, vorranno partecipare al sostegno delle famiglie e dei soggetti più in difficoltà".

"La nostra amministrazione – spiega Luigi Bertschy, sindaco di Hône – si è distinta fino ad ora per l'istituzione di servizi sociali rivolti in particolare alle famiglie ed agli anziani. In questo senso il fondo è uno strumento innovativo che punta per al coinvolgimento della comunità. Il mio auspicio è che da questa iniziativa possa nascere anche un'organizzazione di volontariato che sul territorio possa accompagnare le persone e i soggetti in difficoltà".

Per identificare il fondo è stato realizzato gratuitamente un logo da Lauretta Vignal che ha, in questo modo, deciso di aderire allo spirito dell'iniziativa.

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica