Il Forte di Bard volta pagina: in arrivo un direttore scientifico e cambia la figura del Presidente

Prevista una divisione dei ruoli fra il Presidente della Regione e il Presidente dell'Associazione Forte di Bard. Domani il Cda per approvare il bando di selezione pubblica per individuare il direttore scientifico.
Napoleonica 2017 al Forte di Bard - Foto Massimiliano Riccio
Politica

Il Forte di Bard o meglio la sua gestione si appresta a voltare pagina. Dopo la figura del consigliere delegato, svolto fino allo mese di maggio, da Gabriele Accornero, ora agli arresti domiciliari per l'inchiesta sulla corruzione in Valle d'Aosta, la Regione è pronta a inserire nell'organigramma un Direttore scientifico/artistico. Ma non è l'unica novità annunciata per quanto riguarda l'importante polo museale valdostano. 

Come chiesto più volte in Consiglio regionale, attraverso ordini del giorno e risoluzioni, arriverà anche una divisione dei ruoli fra il Presidente della Regione e il Presidente dell'Associazione Forte di Bard. 

"Nel consiglio di amministrazione del 31 ottobre scorso – ha spiegato questa mattina Laurent Viérin – avevo sottolineato due urgenze: la riorganizzazione e la selezione attraverso il bando pubblico di un direttore". Domani pomeriggio il consiglio di amministrazione del Forte tornerà a riunirsi per approvare il bando di selezione pubblica per la figura di direttore scientifico. "Stiamo inoltre lavorando ad una riorganizzazione, con una nuova formula che potrà mettere in campo le esperienze e le professionalità tecniche". 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte