La Regione acquista i terreni Fiat nel parco del Mont Avic

Per una cifra di 800mila euro la Regione acquisterà una vasta area, circa 16 milioni di metri quadrati, all’interno del Parco naturale del Mont Avic fino ad oggi di proprietà della Fiat.
Politica

Per una cifra di 800mila euro la Regione Valle d'Aosta acquisterà una vasta area, circa 16 milioni di metri quadrati, all'interno del Parco naturale del Mont Avic fino ad oggi di proprietà della Fiat.

I terreni, che si trovano nel vallone di Chalamy nel comune di Champorcher, appartenevano alla società automobilistica torinese che li utilizzava per lo sfruttamento minerario e nel 1978 sono stati affittati alla Regione con un contratto di 99 anni. "Si tratta di un'operazione molto vantaggiosa – ha sottolineato l'assessore alle Finanze, Claudio Lavoyer – dal momento che l'amministrazione regionale è intervenuta in numeroso occasioni per la manutenzione di un terreno che sarebbe rientrato in possesso del proprietario al termine del contratto".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte