Nella giunta Rollandin ancora da definire gli Assessorati per Stella Alpina e Fédération

Il nuovo Governo è impegnato a costituire la Giunta, tra mille esitazioni e consultazioni frenetiche tra le delegazioni. In dubbio gli assessorati alle attività produttrice, al bilancio e all'ambiente, oltre che la poltrona di presidente del Consiglio.
Marco Viérin
Politica

Il puzzle della nuova Giunta Rollandin comincia a prendere forma, ma mancano ancora diverse tessere.
Partiamo dalle poltrone destinate agli unionisti, le più semplici da assegnare: mentre si può dare per scontata la riconferma di Giuseppe Isabellon all'agricoltura, ed è quasi certa quella di Laurent Viérin all'istruzione e cultura, per il nuovo assessorato all'ambiente e urbanistica sono in lizza Alberto Cerise, ex assessore ai lavori pubblici, e Manuela Zublena. Al posto di Fosson, ora senatore, dovrebbe essere nominato Albert Lanièce. Per le attività produttive la sono stati fatti i nomi di Alberto Cerise e di Ennio Pastoret, assessore uscente al turismo.

Si parla di Aurelio Marguerettaz, già assessore al bilancio, come del possibile futuro assessore al turismo, sport e trasporti, ma il medesimo assessorato è stato offerto anche alla Stella Alpina.
Ed è proprio attorno agli assessorati vacanti che si sta ancora svolgendo, in queste ore, la partita che vede impegnati i partiti della maggioranza, come in un gioco delle figurine: ce l'ho, mi manca.

A complicare il quadro, la creazione dell'assessorato all'ambiente e la generale riorganizzazione degli incarichi assegnati a ciascun futuro membro della Giunta, una trasformazione capace di alterare gli equilibri precedenti. Ad esempio, l'assessorato ai lavori pubblici sarà amputato delle competenze riguardanti l'energia, l'ambiente, l'urbanistica e la casa, mentre l'assessorato al bilancio potrebbe perdere la presa sul Casinò, oppure su altre aziende partecipate. Comunque sia, il consiglio di amministrazione della casa da gioco farà riferimento al presidente della Regione, Augusto Rollandin, e non più all'assessore al bilancio.

Intanto occorre soddisfare le richieste degli altri partiti di maggioranza. In queste ore gli incontri tra le varie delegazioni si susseguono frenetici.

La Stella Alpina, dopo qualche esitazione, ha respinto la proposta di occuparsi delle attività produttive, e sembra puntare, piuttosto, ai lavori pubblici. Unica certezza, il nome del futuro assessore, Marco Viérin.

La Fédération Autonomiste si è detta disponibile ad assumere la responsabilità dell'assessorato al bilancio, finanze e partecipazioni regionali. Più difficile stabilire chi dovrà occuparsene. Sono due i consiglieri regionali della Fédération: Leonardo La Torre, assessore uscente alle attività produttive, e Claudio Lavoyer, eletto in consiglio con più preferenze.

Quanto alla presidenza del Consiglio, se la contendono Ennio Pastoret, Luciano Caveri e Diego Empereur.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte