Nuovo caos in Regione. A Fosson un mandato esplorativo

Dovrà verificare se ci sono "le condizioni per proseguire nel lavoro iniziato a dicembre 201". In assenza "la strada sarà quella delle elezioni anticipate."
La Giunta Fosson
Politica

“La squadra di governo è compatta”. Dopo Fosson tocca ora ai gruppi consiliari, che sostengono l’ex maggioranza, mettere nero su bianco la volontà di far proseguire l’esperienza dell’attuale Giunta.

In una nota Alliance Valdôtaine, Union Valdôtaine, Stella Alpina e Misto (Fosson e Rini), al termine di una riunione svoltasi nel tardo pomeriggio di oggi, sottolineano come “dopo mesi di ricatti, macchinazioni e assenze strategiche, oggi si è consumato il tradimento politico di Claudio Restano nei confronti della maggioranza. Ne prendiamo atto senza stupore e quasi con sollievo, viste la necessità di fare chiarezza e uscire dal clima torbido di instabilità creato ad arte dal duo Restano-La Torre negli ultimi mesi”.

A Fosson è stato, quindi, affidato il compito di “verificare le condizioni per proseguire nel lavoro iniziato a dicembre 2018” perché “la gente vuole risposte e i tempi richiedono stabilità e responsabilità”. Se le condizioni non ci saranno, aggiungono i gruppi consiliari di maggioranza “la strada sarà quella delle elezioni anticipate.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica