Sanità, dalla Clinica di Saint-Pierre arriva la disponibilità a una nuova collaborazione

Mercoledì prossimo è in programma in Regione un nuovo incontro tecnico. Baccega: "Sono soddisfatto che si sia trovato un canale di nuova collaborazione perché ritengo che la Clinica sia un elemento essenziale della sanità valdostana".
Clinica Saint-Pierre
Politica

La proprietà dell‘Isav di Saint-Pierre e la Regione sono tornati oggi, mercoledì 10 giugno 2020, a confrontarsi sulla collaborazione in essere e sui suoi possibili sviluppi.

All’incontro, tenutosi a Palazzo regionale, oltre alla Giunta regionale, era presenti i vertici dell’Usl valdostana, il coordinatore per l’emergenza Covid Luca Montagnani. Korian era rappresentata, oltre che dall’Ad Federico Guidoni, dal capo area Nord Italia Mauro Fontana.

Durante l’incontro è in particolare emersa da parte dell’Amministratore delegato della Korian Italia, la disponibilità a “a dare sostegno al territorio valdostano, in collaborazione con l’Azienda sanitaria locale e la Regione, nel gestire la fase di normalizzazione dei servizi sanitari, così come a proseguire il ruolo di partner nel caso in cui l’emergenza si riproponesse”.

“Sono soddisfatto che si sia trovato un canale di nuova collaborazione – sottolinea l’Assessore Baccega – perché ritengo che la Clinica sia un elemento essenziale della sanità valdostana”.

Come si svilupperà questa nuova collaborazione al momento non è chiaro. Mercoledì prossimo è in programma un nuovo incontro tecnico.

“Da parte loro c’è la disponibilità a interagire con il territorio della Valle d’Aosta” prosegue Baccega. Sembra invece tramontata del tutto l’ipotesi di trasformare la struttura in un ospedale Covid. “Oggi non si è parlato di questo, francamente loro non hanno un pronto soccorso, non hanno le strutture per essere un ospedale Covid. Noi abbiamo dei degenti che potrebbero essere ospitati nella Clinica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Googlepolitica sulla riservatezza ETermini di servizio fare domanda a.

Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte